Vinitaly e la Liguria ieri e oggi: un percorso dal 2014 al 2024

Nella foto: Vite in Riviera a Vinitaly 2024 (Crediti; ph archivi Vite in Riviera)

Attraverso gli archivi recenti e passati di albengacorsara.it ripercorriamo per l’ultimo decennio 2014-2024 alcune delle principali tappe della partecipazione ligure a Vinitaly (e dintorni). Dallo stand di Regione e Unioncamere a Vinitaly 2014 trasformato in una scenografica cantina, con i paesaggi del vino da Dolceacqua a Portofino alle Cinque Terre, passando per le eccellenze dello Stand “Vite in Riviera”, allestito dalla Cooperativa dei Viticoltori Ingauni alla 52esima edizione di Vinitaly 2018, fino agli ultimi allestimenti  al claim “passione eroica” e le decine e decine di etichette altamente rappresentative dei migliori “vini d’autore” del territorio. Per leggere integralmente i singoli articoli completi clicca i titoli; per proseguire la rassegna clicca “pagina successiva”.

Pubblicità
  • Vinitaly: per la Liguria una Gran Medaglia d’oro e cinque Gran Menzioni

    Per i vini liguri è stato un successo: pur con una rappresentativa ridotta e molto selezionata di 15 campioni in gara, sono stati ben sei quelli che, quest’anno, hanno ottenuto un riconoscimento al 22° Concorso Enologico Internazionale, svoltosi alla Fiera di Verona. Le Cantine Lunae Bosoni Srl di Orotonovo (Spezia) si sono aggiudicate una Gran Medaglia d’oro e ben quattro Gran Menzioni. Una Gran Menzione anche per l’Azienda Agricola, di Ortovero, in provincia di Savona.


  • L’azienda ingauna Sommariva alla Gluten free Expo di Rimini

    Un anno intenso che ha visto l’azienda portare i proprio prodotti e i propri 100 anni in giro per l’Italia e l’Europa: Chefs cup in AltaBadia al fianco di grandi chefs, OlioOfficina a Milano, Prowein a Düsseldorf, Audi Sailing Series 2015, TuttoFood a Milano, Vela Festival a Santa Margherita Ligure, Vinitaly a Verona, Il Summa in Trenito Alto Adige. Un 2015 che si concluderà con una grande festa proprio ad Albenga.


  • I vini preferiti dagli italiani nel 2015? Vini Doc, bianchi, frizzanti, spumanti, vini bio… 

    La maggioranza degli italiani compra il vino nei supermercati e le statistiche dei consumi nel 2015 forniscono un quadro accurato su gusti e tendenze: le più richieste sono le bottiglie a denominazione d’origine, i vini frizzanti (specie bianchi e rosati), gli spumanti e il vino biologico. È quanto emerso oggi dalla ricerca dell’IRI, presentata oggi a Vinitaly nella tavola rotonda “Il vino italiano sugli scaffali della grande distribuzione italiana ed estera”.


  • Polemica Mattarella / Salvini, Rixi: “La Liguria sta pagando sulla propria pelle”


  • Aperto oggi “Cibus connect” a Parma

    “Cibus Connect è una fiera tutta concentrata sul business matching. Abbiamo investito due milioni e mezzo di euro nell’incoming di buyer esteri: 200 buyer sono arrivati da Vinitaly, altri 400 sono da giorni sul territorio per visitare aziende alimentari locali. Sono attesi circa 5mila operatori del settore” ha dichiarato Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parma.


  • Agriturist Liguria, Alessandra Cambiaso rieletta alla presidenza regionale

    Assemblea di rinnovo dei vertici di Agriturist Liguria, la più antica organizzazione di rappresentanza degli agriturismo nel nostro Paese. Tanti i target di Agriturist Liguria per l’immediato, dalla presenza a Vinitaly ad un progetto di rete volto a rafforzare la penetrazione di nuovi mercati puntando sulla tipicità dell’agroalimentare ligure nell’anno internazionale del cibo, il 2018.