Emergenza Covid, Consiglio regionale Liguria: approvato ddl “Misure urgenti”

Auto in riparazione

Genova | Il Consiglio regionale ha approvato oggi il Disegno di legge 304: “Misure urgenti in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da covid-19” (leggi QUI: Coronavirus, in Consiglio regionale il dibattito sulle Misure urgenti).

Il provvedimento, assunto in seguito all’emergenza sanitaria, posticipa le scadenze dei versamenti relativi alla tassa automobilistica regionale previste nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 30 giugno 2020: i versamenti potranno essere effettuati, senza sanzioni e interessi, in un’unica soluzione, entro il 31 luglio 2020 e la giunta potrà disporre regionale un ulteriore differimento dei termini in relazione all’evolversi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il disegno di legge prevede, inoltre, contributi per le imprese agricole e ittiche, che hanno cessato, ridotto o sospeso le loro attività in conseguenza dell’emergenza, mirati al superamento del periodo di crisi, al riavvio e al rilancio delle attività per uno stanziamento complessivo di un milione di euro. La Regione può realizzare anche un programma di promozione delle attività, delle produzioni e delle imprese per rilanciare, su scala nazionale e internazionale.

Viene, infine, concesso un credito di breve periodo non oneroso a favore della Provincia della Spezia fino ad un ammontare complessivo di 3 milioni di euro per le attività connesse alla realizzazione del collegamento tra il raccordo autostradale e la sponda destra del Fiume Magra – Ponte di Ceparana.

Approvati un primo emendamento della giunta, che stabilisce i limiti di indebitamento delle aziende sanitarie, e un secondo emendamento che, accogliendo parzialmente una richiesta di modifica presentata dal gruppo Pd, riduce dal gennaio 2022 al gennaio 2021 il periodo della mancata concertazione nella programmazione degli investimenti. Respinti due emendamenti presentati da Alice Salvatore (Mov5Stelle) che chiedevano, rispettivamente, di posticipare il pagamento del bollo auto di 12 mesi e di incrementare le risorse a disposizione del settore ittico e agricolo.