Coronavirus, Albenga: nuovo appello del sindaco Tomatis, “Cari concittadini, Non uscite”

Sindaco: "intensificheremo i controlli, ma facciamo appello al senso civico dei nostri concittadini, indispensabile per contenere il fenomeno; oggi l’unico modo per evitare la diffusione del virus è rimanere a casa e uscire solo per necessità"

Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis

Albenga | Emergenza coronavirus, il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis rivolge un nuovo appello alla cittadinanza

RobertoMichels

Cari concittadini – le parole del sindaco – ovviamente la situazione sanitaria cambia giornalmente, ora non siamo più in quella fase della pandemia nella quale è importante sapere quanti sono i pazienti positivi al Coronavirus, anche perché i dati che vengono forniti a livello nazionale sono enormemente sottostimati dal momento che tengono conto solo di quei pazienti che hanno eseguito il tampone. Ci sono molte altre persone che, in quanto affette da sintomi lievi, sono seguiti al proprio domicilio e, pur nel sospetto della presenza di malattia, da protocollo, non vengono sottoposti al tampone.

Detto questo oggi l’unico modo per evitare la diffusione del virus è rimanere a casa e uscire solo per necessità, lavoro o salute e attenersi sempre alle disposizioni indicate dal DPCM.

Chi non lo fa non solo mette a rischio la propria salute, ma anche quella della nostra comunità. Sarebbe opportuno che tutti riflettessero su questo. Alla luce di ciò intensificheremo i controlli, ma facciamo appello al senso civico dei nostri concittadini, indispensabile per contenere il fenomeno. Ognuno di noi è chiamato a fare la sua parte”.


UTILITÀ
Coronavirus, ma io sono malato? Cosa fare in caso di dubbi
Coronavirus: Far fronte allo stress durante l’epidemia di Covid-19 (e dare supporto ai bambini)
Coronavirus: cosa fare se si è costretti all’isolamento?
Numero verde regionale 800 593235 a disposizione delle persone anziane fragili per la consegna dei farmaci o della spesa a domicilio
Emergenza coronavirus: le buone norme igieniche quotidiane per la prevenzione
Coronavirus e animali d’affezione, che cosa si può fare e che cosa no
Emergenza coronavirus: cosa resta aperto e chi deve chiudere

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO