Rotary Albenga, donazione a supporto dell’Ospedale

Donazione Rotary ad Ospedale di Albenga

Albenga | Il Rotary Club Albenga interviene a supporto dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia con una donazione di 500 camici, attrezzature e strumenti richiesti dai sanitari per fronteggiare l’emergenza Covid-19. In base alla recente disposizione di Regione Liguria e ASL, infatti, tutte le strutture dell’Ospedale di Albenga saranno impiegate in via temporanea ed esclusiva alla gestione dell’emergenza coronavirus.

L’intervento del Rotary è nato dalla stretta collaborazione con personale e dirigenza dell’ASL2, come spiega il presidente del Club Claudio Dodero: “La donazione è scaturita dal confronto tra il soci medici nostro Club e il Dr. Teresiano Defranceschi, Primario di Medicina Interna del Santa Maria di Misericordia: in base alle richieste avanzate da chi sta lavorando in prima linea per fronteggiare l’emergenza del coronavirus, abbiamo predisposto la donazione di una fornitura medicale che comprende attrezzature e strumenti dei quali vi è urgente ed estrema necessità”.

I 500 camici sono stati consegnati oggi, giovedì 19 marzo, dalla vice presidente del Club, dr.ssa Maria Federica Crotti e dalla presidente incoming dr.ssa Anna Maria Rebuttato, in quanto anche medici dell’ospedale, mentre il presidente dr. Dodero non ha potuto partecipare alla consegna in quanto residente in Comune diverso da Albenga.

Oltre ai 500 camici, il Rotary Club ha organizzato la donazione all’Ospedale di Albenga di saturimetri, occhiali in policarbonato e visiere orientabili che saranno consegnati nei prossimi giorni. Data la difficoltà logistica nell’approvvigionamento, il Club si è occupato di organizzare direttamente il trasporto e la consegna grazie alla messa a disposizione dei mezzi dei propri soci e con l’aiuto di un amico del Club, Renato Marino.


UTILITÀ
Coronavirus, ma io sono malato? Cosa fare in caso di dubbi
Coronavirus: Far fronte allo stress durante l’epidemia di Covid-19 (e dare supporto ai bambini)
Coronavirus: cosa fare se si è costretti all’isolamento?
Numero verde regionale 800 593235 a disposizione delle persone anziane fragili per la consegna dei farmaci o della spesa a domicilio
Emergenza coronavirus: le buone norme igieniche quotidiane per la prevenzione
Coronavirus e animali d’affezione, che cosa si può fare e che cosa no
Emergenza coronavirus: cosa resta aperto e chi deve chiudere