Sanna (Ceriale in Movimento): “continue sparate propagandistiche”

Esondazione rio San Rocco a Ceriale lavori in corso

Ceriale | Critiche dal militante di “Ceriale in Movimento” Rodolfo Sanna per l’entità dei finanziamenti acquisiti dal Comune per l’emergenza maltempo dell’autunno 2018. “È incredibile come il Comune di Ceriale si vanti di aver ottenuto solo 85.000 Euro” afferma Sanna: “Dalla nota si legge ‘ci è stato riconosciuto un cospicuo finanziamento’ e che tale contributo servirà esclusivamente al ripristino delle dighe soffolte danneggiate dalla eccezionale mareggiata. Di fatto il Comune di Ceriale si limita a ripristinare i danni del maltempo senza pianificare interventi atti a prevenire danni in caso di eventi metereologici avversi (nello specifico alluvioni e mareggiate) ed il vicesindaco trova sia motivo di vanto?”.

RobertoMichels

Secondo l’attivista “Ceriale poteva e doveva ottenere di più in modo da poter aumentare la sicurezza del territorio e limitare i danni conseguenti a future mareggiate e/o episodi alluvionali ed invece ha ricevuto il contributo più basso tra i comuni costieri della provincia di Savona, superiore solo a Rialto che non affaccia sul mare, contributo abbondantemente sotto la media regionale nonostante Ceriale sia tra i comuni più esposti alle mareggiate. Si sarebbe potuto intervenire sui moli (come Albenga, ci sarebbe da sistemare luoghi soggetti a frane in tutto il territorio (come ad es. in Via Campo Sportivo), la messa in sicurezza del rio San Rocco e tanti altri interventi che aspettano solo di essere eseguiti, invece nulla di tutto questo si farà perché sono stati richiesti contributi per 85.000 Euro evidentemente ritenuti sufficienti a mettere in sicurezza il Comune di Ceriale. Queste continue sparate propagandistiche non hanno nessun giovamento per il paese, servono solo a rappresentare una realtà che non esiste ad esclusivo vantaggio dell’attuale maggioranza che non riesce a farne a meno avendo necessità di nascondere le copiose mancanze che stanno danneggiando irrimediabilmente il paese”.

Ultima revisione articolo: