Schneck pro Paita? Arnaldi: “oltre la soglia di decenza”…

paita«Il pragmatismo non è trasformismo, il controllo di pacchetti di voti non è necessariamente utile consenso ad un progetto politico: Roberto Schneck non è espressione di un territorio ma di un modo di fare politica che ha danneggiato il ponente ligure e che è alternativo al progetto che il Pd intende mettere in campo».
È quanto sostiene Giuliano Arnaldi, che prosegue: «sono co-fondatore del primo Comitato per Raffaella Paita nato in provincia di Savona, Membro della Segretaria del Pd di Villanova -Ortovero- Arnasco- Vendone Onzo e Consigliere Comunale di Onzo: anche per questi ruoli, oltre che per una mia esigenza morale di rispetto verso la Politica, ho chiesto a Raffaella Paita e chiedo al mio Partito di prendere le distanze da ogni operazione di opaco riciclo di persone la cui storia sia testimonianza di quanto invece intendiamo cambiare. Prima che politico, è un problema di dignità e decenza».

1 Commento

I commenti sono bloccati.