A Loano “La Mela di Aism” per la lotta alla sclerosi multipla

Torna anche a Loano “La Mela di Aism”, la campagna per la raccolta fondi da destinare alla ricerca scientifica e ai progetti per i giovani con sclerosi multipla promossa da Aism, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

La manifestazione si svolgerà dall’1 al 4 ottobre, quando i volontari di Aism distribuiranno le celebri mele della solidarietà: a fronte di una donazione minima di 9 euro si potrà portare a casa un sacchetto da 1,8 chili di gustose mele rosse, verdi e gialle. Il tutto per costruire insieme un futuro migliore per le persone con sclerosi multipla. E’ già possibile prenotare un sacchetto su www.aism.it/mela oppure chiamando la sezione provinciale Aism di Savona al numero 019 809495.

A Loano la campagna si svolgerà sabato 2 e domenica 3 ottobre in piazza Rocca. In caso di maltempo si terrà i giorni 9 e 10 ottobre. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Loano.

La sclerosi multipla colpisce principalmente i giovani. Delle 130 mila persone con sclerosi multipla in Italia, infatti, il 10% sono bambini e il 50% ragazze e ragazzi sotto i 40 anni. Non solo, la sclerosi multipla è la prima causa di disabilità neurologica nei giovani adulti dopo i traumi. Non si conoscono ancora le cause della malattia e non esiste ancora la cura definitiva.

Non serve dire altro per capire l’importanza di continuare a informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con sclerosi multipla, in particolare i giovani, e per sostenere la ricerca scientifica.

Per questo, come ogni anno, da venerdì1 a lunedì 4 ottobre – giornata del Dono Day – i volontari dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla tornano nelle piazze di tutta Italia con “La Mela di Aism”, evento promosso sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso. Ancora una volta Chef Alessandro Borghese ha voluto essere al nostro fianco come volto dell’iniziativa.

Alla manifestazione è legato anche il 45512, il numero solidale di Aism i cui fondi raccolti oltre a sostenere la ricerca scientifica sulle forme gravi di sclerosi multipla andrà a sostenere il progetto “ripartire insieme” dopo l’emergenza, per essere ancora di più al fianco delle persone con sclerosi multipla e continuare a garantire le attività di Aism sul territorio, fondamentali per le persone con sclerosi multipla. Gli importi della donazione saranno di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WindTre, Fastweb, e Tiscali, di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 2 euro con SMS da cellulare personale WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali.