Loano, a Ferragosto l’esordio della “Bike Patrol” della Polizia Locale

Ha fatto il suo “esordio ufficiale” nella giornata di Ferragosto la “Bike Patrol”, la pattuglia in bicicletta nata su iniziativa dell’assessorato e del comando della polizia locale di Loano in collaborazione con l’Associazione Accademia Italiana Pattuglia in Bicicletta.

Nel primo giorno, la “Bike Patrol” è intervenuta in ausilio degli steward sulle spiagge dove sono state identificate cinque persone che non rispettavano i divieti previsti dalla vigente ordinanza balneare. Gli agenti in bicicletta hanno attirato non poco l’attenzione di cittadini e turisti, incuriositi da questa “novità” che, tuttavia, rappresenta anche una sorta di ritorno al passato. Gli stessi agenti hanno potuto constatare la praticità del mezzo, soprattutto in questo periodo, per arrivare in pochi minuti nei luoghi di intervento, aggirando il traffico e potendo accedere comodamente alle aree del centro storico.

Dal punto di vista del lavoro quotidiano, i benefici portati dall’utilizzo della bici quale mezzo di locomozione per gli agenti sono molteplici: operatori in bicicletta possono fornire un importante supporto ai loro colleghi in auto, in moto o a piedi. I mezzi a due ruote, infatti, sono in grado di arrivare in luoghi fuori mano che i pattugliamenti in auto di solito non riescono a raggiungere. Gli operatori in bici, dunque, possono dare un contributo importante, ad esempio, nella lotta contro l’inquinamento e l’abbandono di rifiuti.

Ma non solo: la pattuglia in bicicletta è in grado di avere un migliore contatto con il cittadino. Il servizio di prossimità in bicicletta è dunque fondamentale per far avvertire ancora di più la presenza della polizia locale sul territorio.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%