Le anteprime del Festival teatrale di Borgio Verezzi: Michele La Ginestra ed Emilio Solfrizzi aprono la stagione 2021

È cosa buona e giusta - Michele La Ginestra

Due spettacoli in un solo weekend ad aprire la 55^ edizione del Festival teatrale di Borgio Verezzi: venerdì 9 luglio “È cosa buona e giusta” con Michele La Ginestra e sabato 10 luglio “Roger” con Emilio Solfrizzi. Uno spettacolo, quest’ultimo, che era inizialmente previsto in replica domenica 11 ma che la compagnia ha preferito annullare.

Si apre così la stagione 2021, nella quale saranno presenti tredici spettacoli, undici dei quali in prima nazionale.

Si inaugura venerdì 9 luglio con Michele La Ginestra, che torna a Verezzi dopo aver chiuso la stagione 2020 con il monologo “M’accompagno da me”. In “È cosa buona e giusta”, invece, non sarà da solo: insieme a lui Ilaria Nestovito, Alessandro Buccarella, Alessandro La Ginestra e Ilaria Mariotti. “È cosa buona e giusta” è uno spettacolo scritto dallo stesso La Ginestra insieme a Adriano Bennicelli e diretto da Andrea Palotto, in cui il protagonista si trova a fare i conti con le problematiche giovanili, alle quali non sembra trovare risposta, se non confrontandosi col passato: i genitori di oggi, da ragazzi, hanno vissuto le stesse esperienze che stanno vivendo i giovani? La Ginestra prova a rispondere a questa e altre questioni, facendosi trasportare dai ricordi, dalla musica e dalle atmosfere di qualche anno fa.

Una prima volta, invece, sarà quella di Emilio Solfrizzi. «Era un’onta nella mia carriera teatrale il fatto di non essere ancora stato invitato a Borgio Verezzi», ha scherzato così Solfrizzi, che il 10 luglio porterà in scena “Roger”, scritto e diretto da Umberto Marino. nel quale l’attore sarà diretto da Umberto Marino. L’azione si svolge interamente su un campo da tennis e rappresenta un’immaginaria e tragicomica partita tra un generico numero due, interpretato da Solfrizzi, e l’inarrivabile numero uno del tennis di tutti i tempi, un fuoriclasse di nome Roger.

Lo spettacolo era previsto in replica domenica 11 luglio, ma la compagnia ha preferito annullare la data: chi avesse acquistato i biglietti per quella data verrà contattato dalla biglietteria per anticipare al 10 luglio, cambiare i biglietti per vedere un altro spettacolo o chiedere il rimborso.

Per informazioni e biglietti, gli spettatori possono visitare il sito del Festival www.festivalverezzi.it e rivolgersi alla biglietteria di viale Colombo 47, aperta dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 18.30, chiamando lo 019.610167 o inviando una mail a biglietteria@comuneborgioverezzi.it.

Gli organizzatori ricordano poi che anche per quest’anno sarà necessario rispettare alcune regole di comportamento, per far sì che gli eventi si svolgano in sicurezza:

  • in coda in via Roma, gli spettatori dovranno mantenere le distanze di sicurezza di un metro e, considerando i tempi dell’operazione, è consigliabile arrivare 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo;
  • la mascherina dovrà essere indossata fino a che non inizierà lo spettacolo e indossata nuovamente all’uscita qualora non fosse garantito il metro di distanza;
  • al termine dello spettacolo, gli spettatori verranno fatti uscire a scaglioni da uscite prestabilite e indicate dal personale di sala.

Nelle serate di spettacolo è attivo il servizio di bus navetta al costo di un euro a tratta con partenza dal piazzale del Teatro Gassman (quattro corse con orario 19.15 – 19.45 – 20.10 – 20.30), e ritorno dal parcheggio di Piazza Gramsci (prima corsa 10 minuti dopo il termine dello spettacolo; tre corse a seguire a circa 20 minuti una dall’altra).


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%