Ad Andora inaugurato il primo “Info-point della pesca”

Oggi presso Palazzo Tagliaferro della Marina di Andora si è tenuta l’inaugurazione dell’Info Point dedicato alla pesca del FLAG Gruppo di Azione Costiera con il Comune di Andora, polo di promozione e sviluppo sostenibile delle realtà ittiche della zona. Hanno  preso parte il Sindaco di Andora Mauro Demichelis, il vice sindaco Patrizia Lanfredi, l’assessore al Demanio e Pesca Marco Giordano, il vice Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria Vincenzo Bertino, il direttore del Flag Savonese Lorenza Simonetti, Daniela Borriello di Coldiretti, Augusto Comes di Confcooperative Fedagripesca Liguria e Laura Serventi di Lega Coop Liguria e il Presidente del FLAG GAC Savonese Sen. Paolo Ripamonti. In rappresentanza dei pescatori di Andora ha presenziato il pescatore Michele Cardarelli.

Alle ore 10 la benedizione di Don Daniel a cui è seguito il taglio del nastro, la presentazione del comparto della pesca locale a cura delle Associazioni di Categoria della pesca e lo show cooking curato dal Comune di Andora e condotto da Silvia Tosi e Barbara Alberigo: è stato il primo laboratorio di una serie che sarà organizzata nell’info point andorese per la promozione della pesca tradizionale e della cultura enogastronomica legata al pesce azzurro. Lo show cooking è partito da una ricetta semplice e tradizionale come quella delle acciughe ripiene fritte per poi presentare le tante specialità a base di pescato locale da sempre sulle tavole liguri come il brandacujun, l’insalatina di polpo, le acciughe sotto sale insieme a prodotti locali d’eccellenza come la cipolla belendina, presidio Slow Food di Andora.

Il lavori per attrezzare l’Info-Point sono stati realizzati con il contributo dell’Unione Europea sul Piano Operativo FEAMP Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca) 2014-2020, Misura 4, con un investimento complessivo che ammonta a € 133.000.

“Grazie ai fondi attribuiti abbiamo potuto allestire uno spazio attrezzato multifunzionale, dove poter realizzare incontri pubblici, convegni, riunioni. L’info point è  dotato anche di una cucina fissa e di una mobile per realizzare show cooking che valorizzino in maniera efficace il pescato locale anche in connubio con le altre eccellenze del territorio e della nostra piana agricola  – spiega il sindaco di Andora Mauro Demichelis – I pescatori potranno raccontare direttamente il loro lavoro e sensibilizzare i consumatori sulla qualità del prodotto locale. La sala è  uno strumento prezioso che potenzia l’azione sul territorio già realizzata con profitto dalle iniziative promosse dal  Flag Gac Savonese, con cui da tempo Andora collabora anche nell’ambito del nostro evento di punta legato ai temi del mare “Azzurro, pesce d’autore”. 

La splendida location di Palazzo Tagliaferro, già cuore culturale del Comune di Andora, diventa anche un polo attrezzato ad uso dei pescatori professionali, un luogo dove potranno svolgere attività dedicate, di didattica, di animazione, formazione e divulgazione. Potranno anche essere svolte attività per il pubblico amatoriale e scolastico. Un polo di attrazione turistica con corsi mirati per promuovere il pesce locale, lasciando ai pescatori il compito di spiegare gli aspetti più peculiari della loro attività, dalle tecniche di pesca alla stagionalità del pescato, sensibilizzare il pubblico ad un consumo consapevole e sempre più orientato alla sostenibilità delle risorse del nostro mare: lo spazio è stato, infatti, progettato per contenere un’area destinata agli incontri ed alla divulgazione ed un’area dedicata all’intrattenimento, ad esempio attraverso show cooking tematici.

“L’obiettivo è rafforzare il ruolo delle comunità dei pescatori, che vede per la provincia di Savona una flotta di pescherecci che supera le 140 unità – afferma il senatore Paolo Ripamonti, Presidente del FLAG Gruppo di Azione Costiera Savonese –  Dare la possibilità ai pescatori di avere un luogo di riferimento ed aggregazione, dove promuovere incontri e momenti formativi, ma anche svolgere attività didattiche e di animazione, formazione e divulgazione. Siamo soddisfatti che attraverso il FLAG GAC Savonese, con il suo ampio partenariato pubblico-privato, si riescano a sviluppare azioni volte a rafforzare il comparto della pesca professionale ed amatoriale, e l’Info-Point realizzato grazie all’impegno del Comune di Andora, che ha messo a disposizione dei locali così prestigiosi, ne è un esempio”.

È infatti sempre più rilevante la diffusione di conoscenza e consapevolezza sulle risorse della pesca, sull’ambiente e la blue economy nel suo complesso, quindi la promozione del pescaturismo, dell’ittiturismo, con le attività connesse all’area marina di riferimento.

Il vice sindaco Patrizia Lanfredi con l’assessore al Demanio e Pesca, Marco Giordano, ha seguito la realizzazione dell’Info Point di Andora. “Con il Sindaco abbiamo lavorato per  realizzare un polo di promozione della pesca tradizionale ed in particolare una sala dotata di  strumentazioni atte ad ospitare  dalle riunioni più semplici ai convegni informativi e formativi dedicati ai pescatori- ha dichiarato il vice sindaco Lanfredi –  Siamo pronti anche per le iniziative aperte al pubblico per far conoscere il mondo della pesca e la qualità del pescato ligure attraverso show cooking e laboratori di degustazione. Grazie ai finanziamenti ottenuti con il bando del Flag gac savonese,all’ottimo lavoro svolto dagli uffici  comunali e dall’architetto Barbara Gastaldi abbiamo  acquistato l’arredo e le strumentazioni necessari  per  modulare gli spazi e variarli a seconda del tipo di iniziativa proposta”.

“L’ingresso è stato allestito per fornire informazioni e distribuire materiale. Per le iniziative aperte al pubblico, come vedrete, possiamo lavorare sia all’interno che all’esterno, con una cucina fissa e una mobile, sia con postazioni più tradizionali ideali per i convegni, ma anche con tavoli singoli ideati per i laboratori di degustazione. “ I nostri pescatori meritano attenzione e di poter avere tutele certe per il futuro. Hanno grande esperienza e capacità che speriamo possano trasferire a tanti giovani che si appassionino a questa faticosa, ma essenziale attività per la nostra regione. Credo ci siano tutte le condizioni per avviare tutta una serie di iniziative che possano rendere i pescatori  protagonisti anche di occasioni di promozione turistica con eventi enogastronomici che  permetteranno ai nostri  turisti  di apprezzare il pescato locale.  Siamo qui a vostra disposizione felici di ospitarvi a Palazzo Tagliaferro”.