Regione Liguria: interventi per tutelare i genitori separati

Madre e bambina al mare

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 226, presentato da Veronica Russo (FdI) e sottoscritto dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta a dare attuazione a quanto previsto dalla legge regionale 34 del 2008 per garantire una copertura finanziaria a interventi a favore di quei genitori che, a seguito della separazione o del divorzio, si trovano in difficoltà economica e psicologica, interventi grazie ai quali potranno mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con i figli.

Il documento, inoltre, impegna la giunta a promuovere protocolli d’intesa con gli enti locali e gli enti pubblici e privati per la concessione di alloggi a canone agevolato, e in prossimità del luogo di residenza dei figli, ai genitori separati o divorziati, già inseriti tra coloro che hanno diritto ad alloggi ERP secondo quanto stabilito dalla legge regionale 10 del 2004.

L’assessore alle Pari opportunità Simona Ferro si è dichiarata a favore dell’ordine del giorno e ha illustrato le iniziative assunte dal suo assessorato in materia. L’assessore all’edilizia Marco Scajola si è dichiarato a favore del documento e ha ricordato le politiche abitative attivate in questo campo. Mabel Riolfo (Lega Liguria-Salvini), Sergio Rossetti (Pd-Articolo Uno) e Lilli Lauro (Cambiamo con Toti presidente) hanno annunciato voto favorevole.