Canoni minimi demaniali marittimi, Pastorino (LeU): “Il mio emendamento vivo al Senato, la battaglia non è finita”

Luca Pastorino

“La battaglia per la revisione dei canoni minimi demaniali marittimi non è finita. Nei prossimi giorni al Senato verrà discusso l’emendamento che più volte nel tempo ho presentato, firmato dal collega Francesco La Forgia che chiede la rideterminazione della soglia minima e la distinzione tra le finalità d’uso”, dichiara il deputato ligure LeU Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera.

“Èuna battaglia che abbiamo iniziato tempo fa e che ora stiamo portando avanti insieme ad altre forze politiche. Il governo non può più indugiare”, commenta Pastorino. L’obiettivo dell’emendamento è quello di evitare che l’aumento dei canoni minimi non coinvolga le aree e pertinenze demaniali marittime connesse a attività di enti locali, attività sportive, ricreative e legate alle tradizioni locali, svolte in forma singola o associata e senza scopo di lucro.