Andora, piano contro la dispersione abusiva dei rifiuti ingombrati

Via libera della giunta al progetto di riqualificazione e ampliamento dell’eco centro; dal 16 febbraio apertura anche pomeridiana.

Raccolta rifiuti ad Andora

Nell’ambito del nuovo servizio di raccolta rifiuti, interventi ad Andora a contrasto dell’abbandono abusivo degli ingombrati. Come da tempo chiedevano i cittadini, dal 16 febbraio, partirà l’orario di apertura pomeridiano dell’Ecocentro-Isola ecologica di via Merula, dove i privati possono conferire i rifiuti ingombrati, apparecchiature elettriche, computer, ma anche rifiuti legnosi, sfalci e potature dei giardini.

La Giunta Demichelis ha, inoltre, dato il via libera al progetto definitivo – esecutivo di adeguamento e ampliamento dell’area. Un investimento da 132mila euro che si inserisce nel quadro di interventi programmato per sensibilizzare i cittadini al recupero, anche attraverso l’ampliamento dei servizi. A breve sarà attivato anche un numero verde a cui i cittadini potranno rivolgersi per il ritiro a domicilio degli ingombranti.

“L’orario del mattino si era dimostrato limitato per smaltire tutte le richieste dei privati, ma il vecchio appalto non permetteva ulteriori variazioni– ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Maria Teresa Nasi –  L’apertura pomeridiana viene incontro alle esigenze dei cittadini, favorisce un maggiore incremento della raccolta differenziata ed è uno dei primi risultati della nuova riorganizzazione dei vari servizi sul territorio che stiamo mettendo a punto con le ditte Egea Ambiente e Proteo vincitrici della gara comprensoriale per il nuovo servizio di raccolta rifiuti. Attraverso riunioni settimanali, si stanno analizzando e definendo, ad uno ad uno, tutti i servizi, dallo spazzamento alle raccolta, prima dell’avvio ufficiale. Nelle prossime settimane presenteremo anche le modalità di raccolta a domicilio degli ingombrati”. 

L’isola ecologica sarà così aperta, il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 7.30 alle 11.30, il martedì e giovedì dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 14.00 alle 16.00. 
Nell’isola possono conferire i privati portando  un documento di identità che attesti la residenza ad Andora, Stellanello e Testico o i proprietari di seconde case portando con sé la bolletta dei rifiuti.

“Se vogliamo che i cittadini differenzino di più e utilizzino il centro raccolta è necessario fornire servizi, spazi e orari adeguati. La ristrutturazione è nell’ambito del programma per lo sviluppo della raccolta differenziata promosso da Regione Liguria – ha annunciato il Sindaco Mauro Demichelis, presentando il progetto di ampliamento dell’ecocentro di via Merula che prevede anche la realizzazione di una nuova rampa di accesso, il rinnovo l’area degli uffici, dei servizi e dei magazzini – Si prevede un aumento di superficie utile di circa 490 mq. Le modifiche alla disposizione degli spazi permetteranno il posizionamento di cinque cassoni in più e l’uso contemporaneo di due compattatori. Sarà ampliata in particolare l’area per la raccolta dei rifiuti non pericolosi quali imballaggi di plastica, carta, cartone, legno, metallo, vetro e sfalci, ingombranti e frazioni umide. Saranno ammodernate anche le zone di stoccaggio dei rifiuti pericolosi. “


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%