Chiuso temporaneamente il reparto di Ostetricia dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure

Fino alla fine dell’emergenza Covid, l’unico punto nascita nell’ambito dell’ASL2 sarà quindi quello dell’Ospedale San Paolo di Savona.

madre e bambino

Savona / Pietra Ligure | Da lunedì 9 novembre si procederà con la riorganizzazione dei due punti nascita dell’ASL2 che verranno accorpati nella sede di Savona.

“La sospensione momentanea dell’attività del Punto nascita dell’Ospedale S. Corona e la riorganizzazione della S.C. Ostetricia e ginecologia e Neonatologia, sede di Ponente, hanno carattere di temporaneità, (non oltre la fine dell’emergenza) – dichiarano dalla Direzione – Questa decisione è stata presa a seguito di indicazioni regionali, relative alla necessità di sospendere l’attività nel punto nascita presso l’Ospedale S. Corona di Pietra Ligure, al fine di recuperare personale sanitario per l’attivazione di ulteriori posti letto COVID negli Ospedali di ASL2”.

Fino alla fine dell’emergenza Covid, l’unico punto nascita nell’ambito dell’ASL2 sarà quindi quello dell’Ospedale San Paolo di Savona.

A seguito della politica di condivisione, portata avanti in questi anni, i reparti dei due ospedali hanno unificato i protocolli; a tutte le donne partorienti sarà quindi garantita la continuità di assistenza con le stesse modalità.

L’attività di primo soccorso pediatrico di Pietra Ligure viene garantita h24 nei locali del Pronto Soccorso Generale, mentre momentaneamente è sospesa l’OBI (osservazione breve intensiva) pediatrica.

“Abbiamo cercato a malincuore – afferma il Commissario Straordinario Paolo Cavagnaro – una soluzione che garantisse a tutte le future mamme, i papà ed i loro bambini la cura e l’assistenza, in condizioni di massima sicurezza. Ringrazio tutti gli operatori dell’Azienda che stanno dimostrando impegno e grande professionalità, con senso di adattamento e forte capacità di coesione ed affiatamento per assicurare il proseguimento del servizio”.