Genova, Rolli Days alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Palazzo Spinola a Genova

Genova | La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola partecipa all’edizione autunnale dei Rolli Days proponendo la visita dei suoi due piani nobili, ricchi di capolavori assoluti, di pregiati affreschi, di dipinti straordinari e per qualità e per vicende storiche, di arredi raffinati ed elementi decorativi di impareggiabile valore. Orario di apertura della Galleria il 9/10/11 ottobre: venerdì 13.30-22.30, sabato 9.30-22.30 ingresso gratuito, domenica 14.30-18.30 ingresso gratuito.

Saranno inoltre parte del percorso di visita anche le Cucine storiche con il nuovo allestimento, davvero un’occasione da non perdere. Restaurate nel 1992, le cucine ottocentesche del palazzo, uno degli ambienti più suggestivi dell’intera dimora, sono giunte prive di utensili, richiamati attraverso la riproduzione di quanto pubblicato nel “Vocabolario domestico genovese-italiano” di Angelo Paganini edito nel 1857. Gli oggetti raffigurati nelle tavole inserite in questo volume corrispondono a quelli elencati in cucina nell’inventario, steso verso la fine degli anni Trenta del XIX secolo, dei beni di Giacomo Spinola, cui si deve la ristrutturazione di quegli ambienti come oggi li vediamo.

Alcune vetrofanie tratte da quelle tavole “evocano” quindi gli strumenti in uso in quel temp. Altri utensili sono stati invece via via sostituiti in questi anni con oggetti reali grazie al coinvolgimento del pubblico che è stato invitato, attenendosi al “catalogo” proposto dal Paganini, a contribuire a riarredare la cucina degli Spinola con i suoi antichi utensili.

Grazie a questa iniziativa, ancora in corso, la Galleria ha ricevuto in dono un mortaio dall’Associazione “Siamo gente di mare”, un nucleo di rami provenienti da Villa Dufour a Mulinetti, nonché vari utensili donati da Franco Aguzzi, Eleana Isnardi, da Giovanni Travo e dalla famiglia Serando.

Sono inoltre qui conservate alcune preziose ceramiche, da tempo concesse in deposito dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, che furono recuperate nel 1990 da un Leudo affondato nelle acque antistanti Varazze durante il trasporto tra Savona e Genova di un carico di stoviglie e materiali ceramici realizzati tra il 1575 e il 1625.

Per una visita in sicurezza si comunica che sarà obbligatorio accedere esclusivamente su prenotazione online a QUESTO link, presente anche sul sito web del Museo (Per info: customerservice@wingsoft.it / +39010592158). Non sarà possibile acquistare nessun biglietto in loco, potrà entrare solo chi – rispettando rigorosamente la fascia oraria prescelta – arriverà a Palazzo Spinola con il biglietto già prenotato. Si ricorda inoltre che è necessario indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza negli spazi espositivi, mantenere le distanze e igienizzarsi più volte le mani.

Venerdì 9 e Sabato 10 ottobre La Galleria degli Specchi a lume di candela

Ritorna anche l’annuale appuntamento con la magica illuminazione a lume di candele della Galleria degli Specchi a Palazzo Spinola di Pellicceria. Venerdì 9 e sabato 10 ottobre 2020 dalle 19.30 alle 22.30 saranno eccezionalmente accese le candele della Galleria degli Specchi offrendo al pubblico una rara occasione di vivere l’emozione della visita di questo storico ambiente con l’atmosfera e l’illuminazione originaria.

Oscurata ogni altra forma di illuminazione, il pubblico potrà infatti godere del ricercato effetto della luce delle candele su specchi, ori e stucchi, meglio comprendendo come questi elementi assolvano alla funzione di riflessione e moltiplicazione della fonte luminosa. Il risultato sorprendente è la galleria illuminata in modo uniforme, ma vibrante che permette di godere pienamente degli affreschi settecenteschi di Lorenzo De Ferrari che qui ha realizzato uno dei suoi capolavori concependo il complesso dei decori dell’ambiente.

Si ricorda la necessità di prenotare online il proprio ingresso. Venerdì la Galleria sarà visitabile con bigliettazione ordinaria; sabato e domenica l’ingresso sarà gratuito.