Lutto, morto l’ex consigliere comunale Pietro “Piero” Maritano

Più volte assessore presso il comune di Loano, dover aveva ricoperto anche la carica di vicesindaco, aveva concluso la sua attività amministrativa a Borghetto Santo Spirito

Pietro Piero Maritano

Borghetto Santo Spirito / Loano | È scomparso nella sua abitazione, all’età di 91, anni Pietro “Piero” Maritano, ex consigliere comunale di Borghetto Santo Spirito. I funerali si svolgeranno abato 8 agosto alle 9.30 nella Parrocchia-Santuario di S.Antonio da Padova.

Una lunga militanza nel mondo socialista-socialdemocratico era stato più volte assessore presso il comune di Loano, dover aveva ricoperto anche la carica di vicesindaco. Aveva concluso la sua attività amministrativa a Borghetto Santo Spirito ricoprendo l’incarico di consigliere comunale dal 1997 al 2002.

Successivamente aveva trasmesso la passione politica e amministrativa alla figlia Stefania che fu vicesindaco di Borghetto Santo Spirito negli anni 2012 e 2013 quando, vittima di femminicidio, venne tragicamente assassinata dal marito il 11/10/2013. Tutti ricordano ancora il suo immenso dolore il giorno del funerale. Dopo la cerimonia funebre, la salma, riposerà a fianco all’amata figlia nel cimitero “Rocche”.

Piero era anche lo zio dell’attuale consigliere comunale e medico cittadino Giancarlo Maritano.

“Con grande dispiacere ho appreso la notizia della scomparsa di Piero Maritano – il messaggio di cordoglio espresso dal sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa. Una persona di grande valore che ha ricoperto per decenni cariche amministrative; un uomo di solidi principi legati ad ideali politici a lui cari, un personaggio che tutti conoscevano e stimavano anche per la sua carriera sportiva ed i traguardi raggiunti nel calcio”.

Tanti lo ricordano come un amministratore molto capace e battagliero sia all’interno della sua maggioranza che quando decise di uscire da essa. Il suo era sempre un contributo utile e costruttivo come testimoniano tutti coloro che con lui hanno condiviso un percorso amministrativo e politico. “Persona semplice, generosa, schietta, appassionata e interessata arrivava ad assumersi impegni importanti a favore dei cittadini ai quali ha posto molta attenzione soprattutto nell’affrontare i problemi dello sviluppo delle città amministrate; il suo era un rapporto che andava ben oltre la politica”.

Prima delle esperienze amministrative era stato un valido calciatore arrivando a giocare in società semi-professionistiche anche fuori del territorio della Liguria. Parlano di lui anche gli annali sportivi dell’Albenga ed Alassio calcio. “Alla moglie Piera, alla figlia Lorenza, medico pediatrico ed al nipote Giancarlo, le condoglianze dell’Amministrazione Comunale, del personale dipendente e dell’intera Comunità Borghettina”.