Euphoria a Savona: le “fab four” della musica classica accendono il Priamar

Con il celebre quartetto d'archi e il suo 'Euphoria show' l'Opera Giocosa di Savona offre al pubblico l'ennesima serata di qualità e bellezza all'interno di “Contaminazioni liriche/Festival 20.20”.

euphoria quartet a Savona

Savona | Pensate che musica classica sia sempre sinonimo di atmosfere ‘ingessate’, persone austere e caratteri poco inclini al sorriso? Basterà venire al Priamar sabato 8 agosto (ore 21.30, orario comune a tutte le rappresentazioni della kermesse dedicata alla grande musica) per esserne piacevolmente smentiti.

Il quarto appuntamento della rassegna Contaminazioni liriche/Festival 20.20” offrirà una volta di più, attraverso il quartetto d’archi Euphoria, la prova che musica classica e lirica – e questo è lo spirito con cui si contraddistingue da sempre quanto proposto e realizzato dall’Opera Giocosa di Savona, l’unico ente lirico di tradizione della Liguria riconosciuto dal Ministero – possono essere sinonimo di sapiente leggerezza e vitalità assoluta, senza schemi.

Euphoria show” racchiude in sé l’assoluta qualità esecutiva di Marna Fumarola e Suvi Valjus (violini), Hildegard Kuen (viola) e Michela Munari (violoncello) ed una vis comico-interpretativa della musica che conquista al primo colpo. Per gli amanti del teatro musicale e del melodramma l’incontro con le quattro performer sarà un modo per vivere una dimensione differente di quella grande musica a cui è dedicato il primo festival nato a Savona. Uno degli esempi maggiormente lampanti ne sarà l’interpretazione di “Lascia ch’io pianga”, la celebre Aria tratta da “Rinaldo” di Händel che si andrà a ‘vestire’ della scintillante e vitale dinamicità delle quattro interpreti.

euphoria quartet

«Il quartetto Euphoria e lo show da loro proposto sono un inno alla bellezza e alla gioia della vita sottolinea Giovanni Di Stefano, presidente e direttore artistico dell’Opera Giocosa – altissima qualità esecutiva e vis comica rendono questo spettacolo, l’ennesimo grande omaggio alla grande musica che andremo ad offrire alla città di Savona».

“Euphoria show”, l’appuntamento che chiude la prima settimana del Festival, apre contemporaneamente le porte di quella conclusiva della rassegna. Con tre serate in cui la commistione di generi e di spazi continueranno ad essere l’alfabeto quotidiano della rassegna. Lunedì 10 agosto sarà la “l’elogio della pazzia” dei Pirati dei Caruggi, ovvero Enrique Balbontin, Andrea Ceccon, Fabrizio Casalino e Alessandro Bianchi a rendere, insieme con il mezzosoprano Annamaria Chiuri e il pianista Gianluca Ascheri la serata indimenticabile grazie allo spettacolo “Abelinauti – follia contagiosa in musica”.

Del tutto fuori da ogni schema anche per la location proposta sarà poi mercoledì 12 agosto l’opera camion “Bastiano e Bastiana” di Wolfgang Amadeus Mozart. Lo spettacolo di Davide Livermore – feconda collaborazione tra l’OperaGiocosa e il Teatro Nazionale di Genova e la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova – costituisce un evento nell’evento. Fedele all’acronimo TIR (Teatro In Rivoluzione) la rappresentazione trasformerà un camion, posteggiato nel parcheggio del piazzale elevato sottostante il Priamar, in uno scrigno da cui scaturiranno musica e spettacolo di immensa qualità. Il genio assoluto di Mozart in uno spazio di modernità itinerante.

A chiudere, sabato 15 agosto, saranno poi I Solisti veneti. Nuovamente all’interno della cornice della Fortezza, l’orchestra da camera più famosa al mondo incanterà la platea con la propria costellazione musicale perlopiù legata al ‘700 veneto che ha in Antonio Vivaldi e Tomaso Albinoni le proprie stelle polari.

Per informazioni e acquisti dei biglietti on line si possono contattare l’Opera Giocosa via mail info@operagiocosa.it oppure utilizzando il numero ditelefono della biglietteria: 019.801155 – 366.6726682