Telefonata tra il ministro Franceschini e il sindaco di Albenga: “L’isola Gallinara deve essere fruibile da tutti”

Gli uffici competenti del Ministero per i beni e le attività culturali sta già esaminando le carte, lo stato dei vincoli esistenti e gli eventuali diritti di prelazione

Isola Gallinara di Albenga

Albenga | Notizie positive in merito alla vendita dell’isola Gallinara a Olexandr Boguslayev, 42enne immobiliarista ucraino: il Ministero potrebbe esercitare il diritto di prelazione. Almeno questo è quanto emerge a seguito di una telefonata intercorsa tra il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis e il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

“Nelle ultime giornate ho attivato tutti i canali e i contatti a mia disposizione al fine di valutare la possibilità di esercitare il diritto di prelazione nell’ambito della vendita dell’Isola Gallinara - spiega il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis -. Nel pomeriggio di ieri ho ricevuto una telefonata dal ministro Dario Franceschini, a capo del dicastero dei Beni culturali, il quale mi ha assicurato che gli uffici competenti del ministero stanno già esaminando le carte, lo stato dei vincoli esistenti e gli eventuali diritti di prelazione”.

“Sono felice del riscontro ricevuto su questo argomento e del dialogo positivo che si è aperto con il Ministero e la Soprintendenza. L’isola Gallinara è importante per il nostro territorio, deve essere valorizzata e tutelata e speriamo possa diventare fruibile da tutti” conclude il sindaco.

L’arch. Manuela Salvitti, Soprintendente Generale: “Condividiamo con gioia l’interesse dimostrato dal Ministero. La Soprintendenza sta portando avanti l’istruttoria per approfondire ogni aspetto di questa vicenda e fornire tutti gli strumenti necessari a rendere la Gallinara fruibile”.