Savona, “Giardini d’artista”: inaugurazione dell’opera vincitrice

Gina, Pina, Tina “Curvy on the beach – Bellezze... a tutto tondo”

Savona | Prevista per l’8 marzo, e rinviata a causa della pandemia, il prossimo sabato 8 agosto alle ore 16.00 si terrà l’inaugurazione dell’opera vincitrice del bando promosso dall’Amministrazione Comunale “Giardini d’artista”, presso l’area verde situata tra il Mercato Civico e il parcheggio dell’Arsenale.

Savona - opera ceramica Curvy on the beach per Giardini dArtiista

Tra le proposte pervenute la Commissione giudicatrice ha scelto “Curvy on the beach – Bellezze… a tutto tondo”: Gina, Pina, Tina, questi i nomi dei simpatici personaggi, sono state realizzate da sette ceramiste che hanno alacremente modellato 600 kg di creta. Laura Romano, coordinatrice del progetto, ha guidato nei lavori le amiche artiste Cristina Bettinelli, Brunella Coriando, Grazia Genta, Giovanna Marrone, Marcella Pesce, Iosè Angela Saccone.

«Il progetto vincitore del bando è stato ritenuto perfettamente inserito nel contesto ambientale e urbano prescelto; inoltre, il tema delle bagnanti al sole ben si inserisce nel contesto di Savona, città turistica balneare, e anche il materiale ceramico utilizzato riflette le tradizioni del territorio. Molto interessante anche l’elemento sociale delle donne curvy, il cui intento è quello di sensibilizzare chi le osserva sul body shaming» .

“Per ricordare che qualsiasi donna ha il diritto di mostrarsi completamente a proprio agio in ogni occasione e contesto” spiegano le artiste. “Concordo pienamente con il messaggio trasmesso dall’opera: stigmatizziamo chi fa body shaming, non chi si rifiuta di aderire ai canoni di una società dove i valori estetici sono più importanti di quelli etici” commenta il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio. Le tre signore, in tutto relax, sono ben attrezzate: una bottiglia di chinotto, amaretti al chinotto, la guida turistica di Savona, il programma di Costa crociere e “Il Secolo XIX”. Non possono mancare pinne, crema solare e una rivista di enigmistica.

Madrina dell’inaugurazione sarà la dottoressa Carla Lertola, medico chirurgo specialista in Scienza dell’alimentazione e Dietetica nonché fondatrice e presidente dell’associazione Robin Food Onlus.

Il progetto è stato realizzato grazie alla sponsorizzazione dalla ditta Joeliz – Arte e foto nella ceramica, che ha donato la terra semirefrattaria della Ditta Cecchetto e gli ingobbi della Ditta Colorobbia,oltre che provvedere alla delicata operazione di cottura delle tre statue.