Il Gruppo Soccorso Cinofilo Liguria s’insedia a Garlenda

Gruppo Soccorso Cinofilo Liguria

Albenga / Garlenda | Dopo lo stop dovuto all’emergenza da Coronavirus, riprendono le operazioni di insediamento del Nucleo Provinciale di Savona del Soccorso Cinofilo Liguria presso il campo “Don Luigi Arduino” di Garlenda.

“Non appena saputo che il gruppo era alla ricerca di una location più grande per continuare la sua attività, la nostra Amministrazione si è subito messa a disposizione per concedere questo spazio” è la dichiarazione di Alessandro Navone, Vicesindaco del Comune di Garlenda che prosegue “già durante l’emergenza, il gruppo si è reso disponibile verso la comunità Garlendina in più di un’occasione, sono sicuro che la collaborazione darà beneficio ad entrambe le realtà”.

L’associazione Soccorso Cinofilo Liguria-Nucleo Provinciale di Savona, nasce nel 2011 dalla passione e dalla esperienza che i soci hanno maturato in anni di attività di soccorso con supporto cinofilo in altre realtà associative. La principale attività dell’associazione è quella di addestrare unità cinofile da soccorso su superfici e macerie. Negli ultimi anni inoltre l’associazione si è specializzata anche nel soccorso mediante tecniche USAR light (Urban Search and Rescue), ovvero  tecniche specializzate nella ricerca e nel soccorso di persone sotto le macerie in ambiente urbano.

“Ringrazio il Comune di Zuccarello che fin dall’inizio delle nostre attività si è sempre dimostrato disponibile nei nostri confronti offrendoci locali adibiti a sede e un campo di addestramento su macerie, che comunque saranno ancora utilizzati dall’associazione. In merito alla crescita dell’Associazione, sia in termini numerici, sia professionali, però abbiamo dovuto trovare una sistemazione ulteriore per gli addestramenti settimanali.Abbiamo trovato nel Comune di Garlenda massima disponibilità nel concederci il campo sportivo Don Luigi Arduino. L’Associazione continuerà ad essere disponibile verso entrambi i Comuni in ogni occasione richiesta” queste le parole del presidente dell’associazione, Luca Carlini.