Ceriale, aperte le iscrizioni al campo solare

Maineri “Purtroppo, l’aumento dei costi per i servizi aggiuntivi ha comportato la riduzione del numero dei minori ammessi”

gioielli collezione offerta
La Pineta di Ceriale

Ceriale | Sono aperte, fino al 12 giugno, le iscrizioni per il campo solare del Comune di Ceriale, riservato a minori di età compresa dai 3 ai 10 anni, scuola dell’infanzia e primaria. La base operativa del centro estivo cerialese resta le scuole medie di via Magnone, mentre per le attività di balneazione confermata la spiaggia antistante la Pineta. L’amministrazione comunale, Assessorato alle Politiche Sociali, ha avviato insieme al soggetto gestore, Progetto Città Cooperativa Sociale di Savona, “una riorganizzazione del servizio che le famiglie di Ceriale conoscono e apprezzano da tempo come servizio socio educativo estivo che risponde alle esigenze di cura e assistenza dei bambini, sotto il profilo ludico ed educativo”.

“Si tratta di uno sforzo significativo per l’amministrazione comunale, che ha impiegato maggiori risorse anche per far fronte e ottemperare alle disposizioni in materia di prevenzione Covid-19” afferma l’assessore ai servizi sociali Eugenio Maineri. “Il servizio risponde alle esigenze delle famiglie che lavorano e che sperano di riavviare le loro attività: inoltre, i nostri bambini hanno bisogno di sperimentare uno spazio di gioco in gruppo dopo un periodo di chiusura delle scuole e assenza di socialità”.

“La normativa ha imposto requisiti strutturali e organizzativi qualificati per permettere ai nostri bambini di trascorrere il tempo estate in attività ludiche in totale sicurezza; gli ambienti saranno sanificati come tutte le attrezzature e i vari giochi messi a disposizione dei bambini; sulla sorveglianza dei minori il Comune di Ceriale ha voluto fare un investimento in termini di qualità del servizio, curando tutti gli aspetti, dalla ristorazione in monoporzione per permettere ai bimbi di consumare i pasti in sicurezza e anche all’esterno della struttura, allo svolgimento e la scelta delle attività ludiche e ricreative; il personale assistente è stato aumentato per permettere sia la presenza di un educatore su gruppi di piccoli 1:5 e un educatore ogni 7 bambini per i più grandi, affiancati da personale assistente ed una ulteriore figura con patentino bagnino a spiaggia” spiega ancora l’assessore Eugenio Maineri.

Anche la frequenza presso l’arenile della spiaggia antistante la Pineta avverrà in sicurezza e secondo la normativa: per consentire lo svolgimento di attività educative i gruppi di bambini avranno gli stessi educatori di riferimento, professionisti preparati e qualificati. “Le nuove norme non ci permettono di articolare l’orario, che sarà come di consueto dalle ore 8.00 alle ore 17.00 da lunedì al venerdì nel mese di luglio e agosto: questo per consentire agli operatori di organizzare giochi e attività rispettose delle esigenze dei bambini in piccoli gruppi, oltre a dare ai genitori una copertura oraria piena. Non abbiamo potuto aprire il campo nel mese di giugno in quanto le linee guida regionali e statali sono maturate proprio in questi giorni e l’allestimento della nuova struttura richiedeva la stretta aderenza alle misure di sicurezza sanitaria. Purtroppo, l’aumento dei costi per i servizi aggiuntivi ha comportato la riduzione del numero dei minori ammessi: si tratta di una scelta difficile, ma non era possibile dare luogo ad assembramenti di molti bambini senza il necessario distanziamento e soprattutto senza condizioni di benessere” afferma l’assessore Maineri.

“Confidiamo nella collaborazione e massima responsabilità anche da parte dei genitori: le nuove regole cui dobbiamo tutti sottostare negli uffici e nelle attività produttive devono essere rispettate per la tutela di tutti; sarà effettuato il triage per rilevare la temperatura e in caso di febbre è importante osservare i protocolli sanitari del caso”. “Auspichiamo una buona estate di divertimento e gioco nonostante il brutto periodo che ci stiamo lasciando alle spalle” conclude l’assessore.