Gli studenti di Alassio festeggiano l’Europa

Dopo il lungo stop dovuto alla Pandemia è forte infatti il desiderio di viaggiare di nuovo, riscoprire il senso dei Progetti Erasmus

Alassio - studenti progetto europeo

Alassio | di Claudio Almanzi – L’unica scuola della provincia savonese a partecipare al concorso per rilanciare il messaggio europeo è stata l’Istituto “Giancardi-Galilei-Aicardi” di Alassio che ha così potuto prendere parte alla trasmissione voluta dall’Ufficio Scolastico Regionale Ligure per celebrare degnamente la giornata dedicata alla “Festa dell’Europa”. L’ evento è stato organizzato in tutto il Continente, in occasione dei 70 anni dalla dichiarazione di Robert Schuman, con lo scopo di valorizzare, soprattutto a livello locale, i vari progetti europei (Erasmus, PON, E-Twinning e scambi culturali) portati avanti, in questo caso, dalle scuole liguri. La trasmissione, che è andata in onda il 12 Maggio su Luna Tivù e Teleradiopace, è stata introdotta dal Sovrintendete Scolastico Regionale Alessandro Clavarino, coordinata da Gloria Rossi, con la collaborazione di Europe Direct di Genova e La Spezia, del Centro in Europa di Genova e la partecipazione del Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Massimo Gaudino, insieme alla coordinatrice dell’Agenzia Nazionale Erasmus Indire, Sara Pagliai.

L’evento ha fornito l’opportunità, al tempo del Coronavirus, a studenti ed insegnanti di viaggiare per lo meno virtualmente, per qualche ora, in compagnia dei “partner europei”, di mantenere vivi i rapporti interpersonali e condividere i numerosi Progetti attraverso video, canzoni, fumetti, caricature, menù, hashtag! (#IoRestoErasmus – #RipartiamoconlEuropa). “La missione principale- ci hanno spiegato all’ alberghiero di Alassio- era proprio quella di motivare e riaccendere lo spirito ed il senso di solidarietà europea. L’Istituto “Giancardi Galilei Aicardi” ha perciò realizzato un video ideato, partecipato e assemblato dagli alunni, guidati dalle docenti Barbara Mazzolli e Monica Barbera”.

Il video ha cercato di focalizzare l’attenzione sui vari progetti europei realizzati e su quelli ancora in corso di svolgimento nell’Istituto ingauno: “Abbiamo sognato l’Europa”, “Un database per l’Europa – Tornare a Ventotene”, “Cittadinanza Europea”, “Abbiamo studiato l’Europa”. Gli studenti hanno lavorato non solo nelle aule scolastiche, ma realizzato anche indagini sul campo distribuendo a cittadini e turisti un questionario sul senso di appartenenza all’Europa. L’ altro progetto “Siamo stati insieme in Europa”, ha visto protagonisti gli scambi culturali organizzati in Austria, Germania e Francia, mentre quello denominato “Abbiamo cucinato l’Europa”, ha visto gli studenti cimentarsi nella preparazione di piatti, non solo nei laboratori di cucina a scuola, ma anche durante gli stages professionali all’Estero. Infine il percorso è culminato con il progetto “Vogliamo riprenderci il sogno”.

Dopo il lungo stop dovuto alla Pandemia è forte infatti il desiderio di viaggiare di nuovo, riscoprire il senso dei Progetti Erasmus, uniti alla voglia di costruire e ricostruire un percorso europeo comune. Oltre al video alcuni allievi dell’ Istituto (Michele Gaibazzi della classe VA Pasticceria, Maria Pinna della IV A Sala e Vendita, Martina Enrico della IVA Pasticceria) hanno anche contribuito alla “Festa dell’Europa” con registrazioni audio e video, interventi e canzoni dedicate a tematiche europee. Alla fine anche un dessert è stato dedicato al nostro Continente: è stata realizzata infatti la splendida e buonissima Torta “Europa” con la mascherina e le stelline gialle. A realizzarla è stata l’ allieva della IV A Pasticceria Alessia Barbieri, con la supervisione della docente, ed affermata chef, Rita Baio.