Pastorino (Leu): “lo Stato commissari sanità Liguria”

Luca Pastorino

Roma / Genova | “Il commissariamento temporaneo della Asl in Liguria è un dato di fatto” sostiene il deputato genovese Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu. “La decisione del presidente della Regione Toti è chiara: vuole limitare il potere nelle mani dei direttori generali e portarlo nella figura di Walter Locatelli. È incredibile che dalla giunta arrivi un orientamento del genere: mentre è necessario rafforzare la medicina territoriale, come spiegano gli esperti dopo la prima emergenza da epidemia di Coronavirus, si va nella direzione opposta. E si accentra tutto, dimostrando di aver perso il senso della realtà”. (vedi QUI copia pdf ordinanza Regione Liguria 27/2020)

“Questo accentramento – aggiunge Pastorino – conferma il fallimento su tutta la linea del sistema Toti. Questi amministratori prima sbagliano direttive, per tutto vale  l’esempio delle attrezzature non acquistate e i pazienti oncologici del San Martino costretti ad andare in autobus a Savona. Poi non contenti riportano tutto nelle loro mani. In realtà per la Liguria sarebbe opportuno un commissariamento, ma da parte dello Stato”.

L’Ordinanza 27/2020 e la polemica in Regione Liguria