Alassio, controlli a tappeto: 376 persone, 159 esercizi commerciali, 2 provvedimenti di chiusura e 24 denunce

Galtieri: "I risultati iniziano a vedersi e fanno ben sperare per il prossimo futuro, ma l'attenzione deve rimanere alta. Anche a rischio di impopolarità"

Controlli Polizia Locale di Alassio

Alassio | L’ultimo DPCM del 22 marzo (leggi QUI: Coronavirus, firmato da Conte il Dpcm che blocca le attività produttive; le eccezioni in elenco)  “muta di poco lo scenario per quanto attiene la Città del Muretto” dice Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio: “l’ordinanza sindacale che ho firmato la scorsa settimana, infatti ha anticipato sia quella della Regione Liguria sia quella del Ministero della Salute che disponeva la chiusura di parchi e giardini. I risultati iniziano a vedersi e fanno ben sperare per il prossimo futuro, ma l’attenzione deve rimanere alta. Anche a rischio di impopolarità”.

Vorrei ringraziare – aggiunge Galtieri – la cittadinanza alassina per la prova di grande senso civico messa in campo in un’occasione per noi tutti inedita, inattesa quanto drammatica. Ringrazio contestualmente  l’intera macchina comunale e gli amministratori che, vorrei ricordarlo, non solo hanno sempre garantito la piena funzione, ma in tempi rapidi si sono riorganizzati nel rispetto delle limitazioni di legge ma sempre in piena efficienza. In questo elenco non manca certamente la Polizia Municipale cui è sicuramente spettato il compito rischioso e fondamentale del garantire e controllare il rispetto delle disposizioni ministeriali, regionali, sindacali”.

“Ad oggi – aggiunge Francesco Parrella, Comandante della Polizia Municipale alassina – sono 376 i soggetti controllati lungo le strade della città, oltre 300 le autocertificazioni raccolte e verificate; 159 gli esercizi commerciali controllati e due soli i casi per i quali abbiamo emesso ordinanza sindacale di chiusura a titolo cautelare. Si tratta infatti di spazi privi di personale nei quali si trovano distributori  automatici per i quali non era possibile garantire, proprio a causa dell’assenza di personale, il contingentamento delle persone e la distanza interpersonale. 24 invece le persone colpite da denuncia ex art 650 del Codice Penale”

Rispetto alle ultime disposizioni relative ai divieti di spostarsi da un comune a un altro – aggiunge – insieme alle altre forze di polizia presenti sul territorio, stiamo proseguendo con i normali controlli e abbiamo avviato servizi specifici nei pressi degli accessi alla città e alle fermate degli autobus. Controlli anche presso supermercati e farmacie per la verifica delle distanze”. Il centralino della Polizia Municipale di Alassio è sempre operativo per qualsiasi dubbio o necessità relativo all’emergenza Covid-19. Tutte le informazioni sui servizi attivi e sulle disposizioni vigenti in tema di emergenza da Covid-19 anche sul sito istituzionale del Comune (http://www.comune.alassio.sv.it).