Genova, seconda vita dell’aeroporto; broker del mare, nella top ten 3 realtà genovesi

Genova porto antico da alta visuale

Milano / Genova | Economia. Anticipazioni: Il Rapporto Nord-Ovest, in edicola domani 6 marzo con Il Sole 24 Ore, dedica alla Liguria in particolare 2 inchieste: “Genova, seconda vita dell’aeroporto grazie ad un piano da 16 milioni di euro” e “Assicurazioni, nella top ten di ricavi i broker del mare tre realtà genovesi”.

L’aeroporto di Genova punta a mettersi alle spalle gli anni difficili del recente passato mettendo in opera un progetto di ampliamento dell’aerostazione che dovrebbe essere completato nel 2022. Un piano da oltre 16­ milioni di euro, reso possibile grazie agli stanziamenti incanalati sulle infrastrutture del capoluogo ligure con il cosiddetto Decreto Genova, dopo il crollo del viadotto Morandi.

Faro inoltre sui broker genovesi di assicurazioni marittime, che totalizzano un fatturato complessivo di quasi 67 milioni di euro. Di questi 63 sono determinati dai ricavi della tre società che occupano il settimo, nono e decimo posto della classifica sui fatturati stilata dalla iglese Plimsoll: Cambiaso Risso, Ital Brokers e P.L. Ferrari. Altri 3,9 milioni  vengono dalla divisione assicurativa di Banchero Costa, numero uno in Italia dei broker di compravendita e charter di navi. Queste cifre confermano come  Genova, dove nel 1343 è stata stipulata la prima polizza, mantenga ancora adesso la sua tradizione di capitale delle assicurazioni per lo shipping . Non a caso vi hanno sede  anche le divisioni marittime di Generali, Siat, Axa, Cattolica Swiss Re. Genova infine anche tra le capitali del lusso: Massimo Gismondi illustra i piani dell’azienda familiare genovese di gioielli  sbarcata a Piazza Affari e molto amata dalle star del cinema.

NordOvestpaginaSole24Ore