Interpretazione: reti di relazioni generate da un’opera d’arte

Bambino al microfono in studio

Savona / Trento | Da lunedì 17 a giovedì 20 febbraio 2020 torna l’appuntamento con Interpretazione. Reti di relazioni generate da un’opera d’arte, il convegno ideato eorganizzato dal Conservatorio di Musica F. Bonporti di Trento – Riva del Garda e l’Università degli Studi di Trento – Dipartimento di Lettere e Filoso a che ospiterà tra i suoi relatori compositori, interpreti, medici, loso puri, storici della musica, pittori, studiosi di letteratura, estètica, teatro e pedagogia, in un programma ricco ed eterogeneo per varietà di temi ed interventi proposti. Un progetto di ricerca condiviso e aperto a una dimensione internazionale che durante le quattro giornate vedrà più di trenta interventi, tre concerti serali e un evento successivo, Interpretazione. Forum, dedicato a dottorandi, universitari e studenti! del liceo.

Interpretazione. Reti di relazioni generate da un’opera d’arte disegna una feliceanomalia nel panorama italiano, ovvero l’interazione tra Conservatorio e Università, che intende riconoscere e coltivare strade comuni, vocazioni in grado disostenere dialoghi presenti e futuri a bene cio dell’intera comunità di studiosi, battendo anche sentieri incerti e poco esplorati. Il progetto congiunto nasce dalla convinzione che l’interpretazione musicale possa proporsi come branca dell’ermeneutica, condividendone le problematiche più tipiche, feconde e complesse e dall’altra possa ambire a motore della loso a in senso lato, in grado di illuminare aspetti e ambiti di singolare vivacità emotiva e originalità di pensiero. Ogni anno viene selezionato un ambito d’indagine aperto alle più varie implicazioni formali, psicologiche, esistenziali, compositive, storiche, loso che, linguistiche e valicando frontiere geogra che, culturali e disciplinari, per con gurarsi nel tempo come proposta di pensiero e stimolo all’azione.

Sogni Visioni Utopie è il tema di questa edizione che raccorda termini declinabili inmolti modi e interni ad ogni processo d’interpretazione del mondo. L’evento avrà luogo in 5 location diverse, distribuite tra la città di Trento (Sala Caritro, Sala Filarmonica, Sala Musica del Laboratorio di Filologia musicale del Dipartimento di Lettere e Filoso a) e Riva del Garda (Auditorium del Conservatorio).

La partecipazione al convegno è aperta al pubblico, prevede momenti di dialogo aperto e intende coinvolgere anche gli studenti del Conservatorio, dell’Università e gli alunni del Liceo Musicale di Trento e del Liceo “Andrea Maffei” di Riva del Garda. Al pubblico più giovane verrà infatti riservato in esclusiva l’appuntamento Interpretazione. Forum, che si terrà il29 aprilepresso la Sala Musica del Laboratoriodi Filologia musicale dell’Università di Trento. La mattina sarà speci camente riservata a dottorandi o laureati biennali, anche di Conservatorio, disponibili a condividere relazioni di circa venti minuti ciascuna. Nel pomeriggio la sessione sarà dedicata a lavori o contributi di biennalisti e triennalisti (Conservatorio e Università) e degli studenti coinvolti nel progetto.

In occasione della terza edizione il progetto si arricchisce anche della collana diretta da Margherita Anselmi, Marco Uvietta e a cura di Pier Alberto Porceddu Cilione, nalizzata alla pubblicazione degli Atti relativi alle due precedenti edizioni del convegno. Interpretazione è un’iniziativa valida per l’aggiornamento docenti e il riconoscimento crediti per gli studenti, patrocinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Alta formazione Artistica, Musicale e Coreutica (MiUR – AFAM) edalla Provincia Autonoma di Trento, in collaborazione con Ashtart Consultancy, agenzia di consulenza che sviluppa soluzioni creative per contribuire allo sviluppo del settore culturale e alla competitività delle imprese.