Savona, “Benvenuta Costa Smeralda… Ma la sicurezza?”

Lunedì un incontro a cura della sezione savonese di Italia Nostra per essere informati sui potenziali rischi delle navi alimentate a gas naturale liquefatto

Costa Smeralda

Savona | Lunedì 9 dicembre alle ore 18 presso Libreria Ubik ci sarà un incontro a cura della sezione savonese di Italia Nostra, per essere informati sui potenziali rischi delle navi alimentate a gas naturale liquefatto, di prossimo attracco al porto di Savona. “Benvenuta Costa Smeralda… Ma la sicurezza?” è appunto il tema della relazione che terrà l’Ing. Antonella Fabri in questo incontro al quale sono state invitate anche l’Autorità Portuale e la Capitaneria di Porto. 

offerteibslibri

«Il prossimo 21 dicembre – spiegano gli organizzatori – attraccherà nel porto di Savona per il suo viaggio inaugurale la nave da crociera Costa Smeralda alimentata a GNL (gas naturale liquefatto), seconda nave da crociera al mondo ad utilizzare tale carburante e prima in attracco in un porto italiano. L’attracco della nave avverrà a poche decine di metri dalle abitazioni dalla Via Aurelia dalle altre strutture portuali».

«Questo gas è estremamente volatile e infiammabile, più pericoloso del GPL tanto da essere soggetto alla normativa nota come Direttiva Seveso III (rischio di incidente rilevante) che dà indicazioni per i depositi a terra ma nulla dice sui serbatoi per le navi (che hanno un contenuto di gas in quantità confrontabile con quella dei depositi a terra). Per spiegare quanto predisposto dalle autorità per la Sicurezza di popolazione ed infrastrutture abbiamo invitato all’incontro l’Autorità Portuale e la Capitaneria di Porto.» 

Ultima revisione articolo: