A Millesimo la giornata “senior” di Coldiretti Liguria

Dalle quattro province sono giunte delegazioni e rappresentanti per una giornata di festa, nel corso della quale sono anche state affrontate le tematiche legate al mondo degli anziani

Delegazione Coldiretti Liguria, Federpensionati a Millesimo

Savona / Millesimo | di Claudio Almanzi. La annuale riunione dei pensionati della Coldiretti si è svolta ieri in Val Bormida. Millesimo ha ospitato il tradizionale appuntamento di fine estate della Coldiretti Liguria: dalle quattro province sono giunte delegazioni e rappresentanti per una giornata di festa, nel corso della quale sono anche state affrontate le tematiche legate al mondo degli anziani. I Pensionati sono stati accolti dal Presidente di Federpensionati Liguria Angela Romaggi, dal Presidente regionale di Coldiretti Liguria, Gianluca Boeri e dai Presidenti provinciali, dal Delegato Confederale Bruno Rivarossa, Direttori e Dirigenti delle varie Federazioni provinciali.

RobertoMichels

La giornata si è aperta con la Santa Messa officiata, al Santuario di Nostra Signora del Deserto, dal Consigliere Ecclesiastico Regionale Don Italo Arrigoni. Poi si è svolto l’ incontro dedicato alle tematiche di attualità che si tenuto, in modo conviviale, presso il ristorante Ponte di Murialdo. È stato così possibile avere un momento di confronto sui temi più attuali che riguardano i pensionati dalla salute e prevenzione all’importanza di assicurargli pensioni adeguate: “La giornata del pensionato – ci ha detto la Presidente di Federpensionati Liguria Angela Romaggi– è la festa dedicata a coloro che, con duro lavoro, hanno aperto la strada per la moderna agricoltura e pesca diventando degli esempi importanti per le nuove generazioni. Nella nostra regione i pensionati coltivatori diretti che noi rappresentiamo sono più di 16mila ed a loro va il nostro costante impegno poiché sono figure che, anche dopo il pensionamento rimangono una risorsa insostituibile per la famiglia e le imprese le quali, in molti casi hanno loro stessi fondato”.

In Liguria la zona che conta il maggior numero di pensionati dell’agricoltura è la piana albenganese: “Nella nostra regione – spiegano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri ed il Delegato Confederale Bruno Rivarossa –   la percentuale di persone sopra ai 65 anni ha toccato quest’anno il 30% della popolazione totale, il 45% dei quali ultra 75enni, arrivando a contare un numero di ultracentenari impressionate, dei quali ben 101 sono ex agricoltori.   I pensionati che provengono dal mondo agricolo e ittico ligure sono l’emblema del cosiddetto “invecchiamento attivo”, avendo alle spalle l’esperienza di una vita e ancora molto da offrire. I nostri anziani, restano sempre una grandissima risorsa sia per il ruolo che svolgono nella società, per la loro operatività costante e per la funzione di consiglieri che hanno nelle nuove scelte imprenditoriali, e soprattutto per il ruolo di ecologisti veri che svolgono anche nella nostra Liguria dove continuano a mantenere il territorio, salvaguardando, ad esempio, le fasce e i nostri muretti a secco: la nuova agricoltura, che concilia innovazione e tradizione, non può fare a meno di un così prezioso patrimonio”.


IN BREVE | Millesimo ha ospitato il tradizionale appuntamento di fine estate della Coldiretti Liguria, Federpensionati: dalle quattro province sono giunte delegazioni e rappresentanti per una giornata di festa, nel corso della quale sono anche state affrontate le tematiche legate al mondo degli anziani.


Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO