Da Paolo Anselmo a Venditti: un’estate alassina “Sotto il Segno dei Pesci”

Alassio. Prima del concerto il ceramista albisolese ha omaggiato il cantante di una personale versione in ceramica dei pesci innamorati. Sold out per Antonello Venditti al Porto Luca Ferrari, primo appuntamento con il Riviera Music Festiva nel quarantennale di “Sotto il Segno dei Pesci”. Per lui oltre all’applauso del pubblico, la standing ovation, e il ringraziamento da parte dell’organizzazione “Dalla Parte della Musica” e dell’Amministrazione comunale, anche un omaggio ricordo di questa tournèe e di questa serata.

Quella alassina è stata un’intera estate “Sotto il Segno dei Pesci”. Dal restauro delle gigantesche coppie di pesci innamorati agli accessi di levante e ponente della città,  geniale simbolo di una Alassio degli Innamorati e della fantasia e dell’estro di Mario Berrino, alla mostra del ceramista albisolese, Paolo Anselmo che dal 14 aprile scorso fa bella mostra di sé nella fontana di Piazza della Libertà, di fronte al Comune di Alassio, allo straordinario concerto di ieri sera. “I pesci sono stati il mio primo amore, quando ne 1996 iniziai a lavorare la ceramica – spiega lo stesso ceramista – Oggi alla ceramica ho voluto aggiungere materiali di recupero anche per lanciare un segnale di rispetto nei confronti dell’ambiente in generale e marino in particolare”. E proprio Paolo Anselmo, su incarico dell’Amministrazione Comunale alassina,  ha realizzato una sua versione dei Pesci Innamorati simbolo della Città del Muretto, che il Comune di Alassio ha omaggiato ad Antonello Venditti.

Ieri sera a latere rispetto al concerto la consegna delle due ceramiche d’artista: un pensiero graditissimo sia da Antonello Venditti, sia dallo stesso artista che ha potuto assistere alla consegna delle sue opere allo straordinario cantante. “È stata un’intera giornata fantastica – racconta Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio – da che, dopo l’arrivo di Venditti ad Alassio, si è iniziato a sentire un’atmosfera di grande gioia e festa. La musica, la grande musica ha messo d’accordo tutti e il concerto di Venditti è stato davvero incredibile. Stasera si torna in scena con i Boomdabash e domani con Federica Carta e Shade… non ci sono parole per definire quello che Dalla Parte della Musica hanno fatto e stanno facendo per la nostra città”. Nel frattempo le opere di Paolo Anselmo resteranno esposte nella fontana di Piazza della Libertà fino alla fine di settembre.

Ultima revisione articolo: