Alassio, nasce il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

Il Palazzo del Comune di Alassio

Alassio. La delibera e il regolamento nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio, grazie alla collaborazione delle scuole alassine. Formare il giovane cittadino, «favorire un’idonea crescita culturale nella piena e naturale consapevolezza dei diritti e dei doveri civici verso le Istituzioni e verso le Comunità; educare alla partecipazione democratica e alla pace, alla valorizzazione delle diversità ed alla solidarietà intese come metodo di convivenza e di integrazione tra i popoli, facendo vivere ai ragazzi esperienze di cittadinanza attiva in una logica di apprendimento permanente; sensibilizzare i ragazzi alla vita sociale e culturale locale, tramite la promozione e la valorizzazione del senso di appartenenza alla comunità e al territorio; sviluppare nei ragazzi lo spirito critico, la creatività e la consapevolezza di essere protagonisti del proprio futuro; migliorare la vita di tutta la comunità, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, età, opinioni politiche, condizioni personali e sociali; costituire una comunità sensibile ai bisogni dei ragazzi, attraverso la diffusione di una cultura dell’ascolto attivo degli adulti nei confronti dei minori; prevenire la devianza giovanile attraverso la partecipazione sociale». Sono queste e molte altre ancora le ottime ragioni per cui l’Assessorato agli Affari Legali del Comune di Alassio ha inteso avviare l’iter per la costituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, sulla scorta degli esempi di numerose altre località nel nostro Paese che hanno già avviato e reso operativo questo organismo.

RobertoMichels

“Si tratterà di un vero e proprio organo istituzionale e rappresentativo dei ragazzi e delle ragazze residenti nel Comune di Alassio – spiega l’Assessore Franca Giannotta – e avrà compiti di natura consultiva e propositiva relativamente alle politiche ambientali, lo sport, il tempo libero, cultura e spettacolo, istruzione, educazione alla convivenza civile, assistenza a giovani e anziani e ai rapporti con associazionismo”. “Devo ringraziare l’Istituto Statale Comprensivo di Alassio con la scuola primaria e secondaria di 1° grado, l’Istituto Salesiano Don Bosco con la scuola paritaria secondaria di 1° grado e l’Istituto Maria Ausiliatrice con la scuola paritaria primaria​, per aver subito compreso l’alto valore educativo dell’iniziativa e accolto la nostra proposta che certo avrà ripercussioni su tutta l’attività didattica, in quanto l’esperienza dovrà essere condotta sotto l’attenta regia proprio delle Istituzioni Scolastiche e sarà inclusa nell’offerta formativa.

Giovedì sera il Consiglio Comunale sarà chiamato a discutere la delibera e il regolamento che governerà l’istituzione e l’attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze che sarà composto dal Sindaco e da 16 Consiglieri, rappresentanti le classi 1^, 2^ e 3^ della Scuola secondaria di primo grado e le classi 4^ e 5^ delle Scuola primaria di cui 11 di maggioranza e 5 di minoranza. Avrà la propria sede presso la Scuola, ma la sede operativa sarà quella istituzionale ovvero la Sala Consiliare del Comune di Alassio. “Il regolamento – conclude Giannotta – definisce le modalità elettorali, il rispetto delle quote rosa, i compiti del Sindaco… insomma tutto quanto permetterà al nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di formarsi ed essere operativo”.

Ultima revisione articolo: