“Carcare in fiore”, primo concorso per il decoro floreale del Paese

Carcare. Rendere il paese più bello e accogliente in occasione dei festeggiamenti patronali di giugno è l’obiettivo dell’amministrazione comunale e del concorso “Carcare in Fiore” dedicato a cittadini, associazioni, commercianti e “a tutti coloro che abbiano intenzione di partecipare ad una competizione simbolica finalizzata a valorizzare la comunità”. L’iniziativa, che vede la collaborazione della Pro loco di Carcare, sarà presentata ufficialmente sabato 4 maggio, alle ore 11, in sala consigliare, in occasione della prima fiera “Colori e sapori di primavera”, in programma dal mattino in piazza Caravadossi. “Si tratta di un concorso articolato in tre sezioni – spiega l’assessore alle attività produttive, Enrica Bertone – La prima è rivolta ai residenti che vogliano abbellire balconi, davanzali o quant’altro sia da valorizzare in una proprietà privata che, però, possa essere ammirato da tutti. La seconda interessa le vie e le strade del paese, mentre la terza le aiuole e le aree verdi, che gruppi o associazioni possono “adottare” per renderle più gradevoli alla vista”. 

RobertoMichels

Le iscrizioni si apriranno il 20 maggio e la modulistica per partecipare sarà a breve disponibile sul sito istituzionale del Comune o negli uffici della biblioteca civica. Verranno premiati i primi classificati per ogni sezione, e ci sarà anche un concorso “social” sulla pagina Facebook dell’evento, dove saranno pubblicate le foto degli angoli fioriti in gara e si potrà votare cliccando semplicemente “mi piace”. “Un paese colorato da fiori e verde è più bello ma soprattutto regala alla vista un senso di amore e di cura nei confronti del bene pubblico – conclude l’assessore – È un biglietto da visita naturale e appagante che, grazie all’impegno di tutti, può valorizzare angoli e scorci urbani rendendoli più suggestivi. Partiamo con la prima edizione proprio in occasione del Giugno carcarese 2019, auspicando un seguito apprezzato e condiviso”. 

Ultima revisione articolo: