“Il cuore sul muro”: street art, amicizia e amore nel romanzo di Marco Vallarino

Alassio. Torna domani – mercoledì 27 marzo – la serata letteraria di fine mese della osteria della Mezzaluna di Alassio. Il locale di vico Berno accoglierà alle 20.30 lo scrittore e giornalista imperiese Marco Vallarino che, insieme al direttore artistico Roberto Frazzetto, presenterà il suo libro “Il cuore sul muro”, storia d’amore a tinte dark pubblicata da All Around e ambientata a Imperia e Sanremo. L’evento, abbinato a una eventuale cena, vedrà inoltre la partecipazione della poetessa Doriana Vota, del gruppo di cantautori polistrumentisti ingauni Vico 28 e del cantante Pietro Piovanello.

Dallo scorso autunno l’osteria della Mezzaluna, locale noto per proporre ogni settimana varie serate di musica dal vivo, dedica un appuntamento mensile anche all’opera degli “autori nostrani”: gli scrittori del territorio che con i loro libri permettono la riscoperta delle peculiarità e delle storie ponentine. Maura Fioroni e Luca Barozzi sono due degli autori che hanno partecipato alla rassegna. Domani toccherà appunto a Marco Vallarino, quarantunenne imperiese che propone ai giovani di oggi una docufiction che parla dei giovani di ieri. La vicenda narrata nel suo romanzo si svolge nel 2003, quando in Riviera si scatenò una vivace “guerra dei graffiti”. Un’epoca in cui social network e smartphone non esistevano, Internet era agli albori e per conoscere gente bisognava uscire, andare nei locali, girare per la città e, come si dice, metterci la faccia, anziché solo un nick e una tastiera come spesso accade ora.

Protagonisti del romanzo “Il cuore sul muro” sono Gianni e Elena, “due liceali scapestrati che, mentre attendono l’autobus per andare a scuola, trovano un graffito che è la prima parte di un racconto scritto a puntate sui muri della città. Per vedere come va a finire salteranno la scuola, spostandosi freneticamente da una via all’altra. Ma, se per Elena sarà solo un modo per evitare l’interrogazione di filosofia, per Gianni diventerà fondamentale trovare l’autore di una storia così pazzesca, che narra gli ultimi, deliranti attimi di vita di un ragazzo in overdose. La sua indagine lo condurrà negli ambienti caleidoscopici della street art ligure e poi del traffico di stupefacenti nel mondo notturno delle discoteche. Si troverà di fronte al dramma della dipendenza dalla droga, che a volte può dare esiti catastrofici. Perso in una realtà in cui niente è come sembra, il giovane finirà coinvolto in una vicenda tragica e dolorosa, in cui solo il cuore potrà indicare la strada da seguire”.

Ultima revisione articolo: