Piaggio Aerospace: soddisfazione per l’esito dell’incontro al MISE

(effe)Villanova d’Albenga / Roma. La volontà del Governo di concludere lo sviluppo del sistema a pilotaggio remoto P.1HH Hammerhead può essere un primo passo per il rilancio dell’azienda; il Commissario Nicastro: “Risultato positivo, ma ancora tanto lavoro da fare”. Giovedì audizione di Davide Crippa – Sottosegretario allo Sviluppo Economico – presso le commissioni riunite Difesa per lo sblocco dei fondi.

Piaggio Aerospace esprime soddisfazione per la decisione del Governo di voler concludere lo sviluppo del sistema a pilotaggio remoto P.1HH Hammerhead comunicata oggi a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza del Commissario Straordinario Avv. Vincenzo Nicastro, delle istituzioni locali e delle rappresentanze sindacali. “Abbiamo appreso con soddisfazione la decisione del Governo di concludere lo sviluppo del sistema a pilotaggio remoto P.1HH con la concreta prospettiva di future commesse governative”, ha dichiarato Vincenzo Nicastro, Commissario Straordinario Piaggio Aerospace.

“Questo è un risultato positivo – ha proseguito Nicastro – ma c’è ancora tanto lavoro da fare anche per quanto riguarda l’acquisizione di nuove commesse per l’aereo civile P.180 Avanti Evo sia sul mercato sia attraverso un riammodernamento di buona parte della flotta istituzionale italiana”.


— Vincenzo Nicastro, Commissario Straordinario Piaggio Aerospace

Sulla base degli impegni comunicati oggi dal Governo, l’auspicio di Piaggio Aerospace è che la situazione economico-finanziaria dell’azienda possa consolidarsi in tempi brevi per consentire il pieno rilancio delle produzioni e delle attività a recupero di una leadership sul mercato conquistata negli anni passati.
Nel corso dell’incontro, la società ha anche annunciato di aver messo in campo alcune iniziative, tra cui la firma di contratti di manutenzione, in grado di generare liquidità a breve.

ASSESSORE BENVEDUTI: “INCONTRO POSITIVO AL MISE, BENE L’INVESTIMENTO DI 250 MILIONI

Genova / Roma. “Non possiamo che cogliere positivamente il lavoro svolto dal commissario Nicastro sulla vertenza Piaggio Aerospace” ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti al termine del vertice di questa mattina al Mise.  “L’impegno portato avanti dalla struttura commissariale – ha detto Benveduti – nel reperire liquidità alla gestione ordinaria sta già dando i suoi frutti. Oltre ad averci assicurato il regolare pagamento degli stipendi per la mensilità di marzo, abbiamo accolto favorevolmente la notizia della riattivazione di alcuni rapporti commerciali”. Al tavolo ministeriale – a cui hanno partecipato anche le organizzazioni sindacali, il vice capo di gabinetto Giorgio Sorial, il sottosegretario Davide Crippa e il colonnello Luigi Riccio – è stata confermata la strategicità dell’azienda aeronautica con sede a Genova e Villanova d’Albenga.

“Auspichiamo che – aggiunge l’assessore Benveduti – nel complesso, si definisca finalmente una strategia globale per tutto il comparto della Difesa, con una visione organica e pluriennale, che rilanci e consolidi finalmente il grande valore di questa fondamentale branca industriale italiana”. È prevista per giovedì la rimodulazione del progetto sul drone Piaggio, che vedrà l’investimento di 250 milioni per la certificazione del drone P1HH e l’acquisto probabilmente di quattro sistemi da parte del ministero della Difesa. “Abbiamo apprezzato – continua Benveduti – lo sforzo del Governo nel ricercare una soluzione strutturale che, da un lato consolidi definitivamente il progetto P1HH con la proposta di un investimento complessivo di 250 milioni di euro e dall’altro ricerchi percorsi di sviluppo industriale e tecnologico sostenibili”.