Andora, record di presenze per la Fiera del vino

Andora. Record di presenze per la XXII edizione della Fiera del Vino, organizzata dal Comune di Andora e dalla Cooperativa Ortofrutticola Andorese che si è svolta ieri pomeriggio in località Molino Nuovo, affollata di visitatori per tutta la giornata.

Nell’ambito della manifestazione è stato assegnato il premio DegustAndora. La giuria, formata dai sommelier delle Delegazioni Fisar di Savona e Imperia, ha assaggiato le produzioni delle 15 cantine partecipanti alla fiera decretando i vincitori.

Primo Assoluto si è classificato il Barbera d’Asti Superiore Sole d’estate di Cocito Dario di Agliano Terme (AT) che ha conquistato anche il premio per il Miglior Rosso con il vino “Elisa”. Miglior vino dolce è stato giudicato il Bric d’or di Negro Maria Luigina di Coazzolo Asti, mentre il Miglior Bianco è il Vermentino di Ardissone Giovanni di Chiusanico.

Successo anche per la mostra mercato che ha presentato le eccellenze gastronomiche della Val Merula, Presidi Slow Food, Street Food tipico e l’immancabile e gradita castagnata con vin brulè proposto dal Gruppo Alpini Val Merula.  Molto gradito dal pubblico anche il gemellaggio fra i sapori liguri e piemontesi realizzato con la degustazione gratuita di Bagna Caoda organizzata con la Condotta Slow Food di Fossano. Andora e il Comune piemontese hanno stretto da quest’anno una collaborazione finalizzata alla reciproca promozione dei territori e delle loro offerte turistiche, culturali ed enogastronomiche 365 giorno l’anno.