Albenga, Su la testa: si apre il sipario sulla tredicesima edizione del Festival

Nella foto: Mirkoeilcane, vincitore nel 2018 del Premio della Critica intitolato a Mia Martini al festival di Sanremo e della targa Tenco come migliore canzone

Albenga / Savona. Si apre il sipario sulla tredicesima edizione del Festival Su la testa. Al Teatro Ambra di Albenga la rassegna musicale prende il via giovedì 29 novembre alle ore 21 con una serata all’insegna della canzone d’autore non solo italiana. I Viaggiatori, Ginez e il Bulbo della Ventola, Malcolm Holcombe e Mirkoeilcane sono i primi ospiti di questa edizione ed a loro si aggiunge l’ospitata di Lisbona, vincitore del Premio Bindi 2018, che canterà il nuovissimo singolo “La serie da solo”.

offertecooponline

È una tredicesima edizione particolare che segna tanto l’orgogliosa ascesa della scena musicale rivierasca quanto il prestigio anche ormai internazionale della rassegna “Su la testa” che ormai da anni continua ad avere anche ospiti internazionali di buon livello. La serata inaugurale punta sull’intensità di Malcolm Holcombe, outsider americano dal folk blues intimo e pregno di polvere e di strade, sulla rivelazione Ginez e il bulbo della ventola che ha stupito con la produzione forse più interessante dello scorso anno “Canzoni, bottiglie e altre battaglie” e sulla esperienza de I Viaggiatori che sono davvero un super gruppo che unisce l’esperienza e la bravura di Roberta Di Lorenzo con una pietra miliare della canzone d’autore come Guido Guglielminetti che oltre ad avere collaborato con Ivano Fossati ( con cui ha scritto “Un’emozione da poco “ per Anna Oxa) e Lucio Battisti ormai da trenta anni è parte fissa della band di Francesco De Gregori.

Ospite d’onore di questa interessante data di partenza è Mirkoeilcane, un po’ il personaggio del 2018 per la canzone d’autore italiana, dato che ha vinto il Premio della Critica intitolato a Mia Martini al festival di Sanremo e la targa Tenco come migliore canzone. La sua poetica, evidente nel brano “Stiamo tutti bene” è molto più complessa e variegata rispetto a ciò che emerge dalla canzone che l’ha fatto conoscere a tutta Italia. La sua gavetta risplende di ottime canzoni tra ironia e disincanto che stanno conquistando tutti nel lungo tour che ha appena intrapreso.

Nella foto: Eugenio Finardi e Sergio Pennavaria, ospiti dell’ultima serata del Festival Su la testa 2018

La serata di giovedì farà da preludio al pomeriggio di venerdì 30 novembre quando, dalle ore 17, a Palazzo Scotto Niccolari iniziano gli incontri dal titolo “La musica che gira intorno”, con la presentazione dei libri “Abbassa quello stereo” di Alberto il Cala Calandriello, “ La lacrima dei Vedda” di Andrea Rigante e Maurizio Cardillo, gli interventi musicali di Pepè e di Lisbona. Novità di quest’anno: i pomeriggi a Palazzo Scotto Niccolari non saranno solo venerdì e sabato ma anche domenica quando, a sipario chiuso, ci sarà un ultimo incontro con le ultime note e i saluti con gli arrivederci per le prossime iniziative dell’associazione Zoo che organizza l’evento.

Il programma dei giorni successivi a teatro prevede venerdì 30 novembre i concerti di Bobo Rondelli e Radoslav Lorkovic, Matthew Lee, Peppe Voltarelli e Giulio Wilson e il gran finale di sabato 1 dicembre con Eugenio Finardi, Sergio Pennavaria, Sabrina Napoleone e Erica Mou.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: