Ponte Morandi, seduta straordinaria e congiunta del Consiglio regionale e comunale

È stata accolta la richiesta fatta a nome dei gruppi consiliari del Partito Democratico, di Rete a sinistra – Liberamente Liguria e di Liguri con Paita di convocare una seduta congiunta e straordinaria del Consiglio regionale e del Consiglio comunale, allargata anche ai Municipi, ai Comuni della Val Polcevera e alle Province sulla tragedia del crollo del ponte Morandi. Martedì 4 settembre avrà luogo la seduta straordinaria, avente lo scopo di fare il punto della situazione e condividere un piano di azione unitario, che veda coinvolte le istituzioni a tutti i livelli.

offerteibslibri

«Un fatto importante – concludo i consiglieri Pastorino, Lunardon e Boitano – che apre una discussione a tutto campo sulle drammatiche conseguenze del 14 agosto 2018. Sarà nostra cura che la discussione non sia soltanto simbolica, ma che metta in evidenza le difficoltà e i disagi del territorio, a partire dal drammatico isolamento della Val Polcevera, con proposte che possano risolvere i problemi delle persone sfollate, dei lavoratori e delle lavoratrici e delle imprese che hanno subito un duro colpo a seguito della caduta del ponte Morandi. Proposte concrete in grado di rilanciare l’economia della città, migliorare la viabilità e garantire la sicurezza di questo territorio ferito».

Al Consiglio verranno invitati i Presidenti dei nove municipi genovesi, oltre a un rappresentante di Anci che sarà il portavoce dei comuni della Valpolcevera, del ponente e levante genovese che a causa del disastro del 14 agosto stanno indubbiamente subendo importanti disagi quando non addirittura l’isolamento .

“Un incontro importantissimo”, è il commento di Angelo Vaccarezza, presidente del Gruppo Consiliare Forza Italia Regione Liguria: “questa sarà l’occasione per ribadire la necessità di nuovi investimenti in tema di infrastrutture, oltre al bisogno concreto di strumenti legislativi straordinari da parte del Governo. Anche in questa occasione, il lavoro congiunto e tempestivo di tutti gli organi di governo ligure ha dato ottimi risultati, oltre alla innegabile capacità di gestione dell’emergenza importante. Quando in ballo ci sono la sopravvivenza, la dignità e l’emergenza per i nostri cittadini, è nostro dovere far fronte comune e trovare in tempi rapidi, ma garantendo sicurezza, tutte le soluzioni possibili. Andiamo avanti, sempre”.

Ultima revisione articolo: