Loano, Alta Via dei Monti Liguri: escursione sul Monte Argentea

Loano. Sarà il Monte Argentea la destinazione della prossima escursione di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. La gita si terrà giovedì 10 maggio e si svilupperà lungo uno dei tratti più spettacolari e panoramici dell’Alta Via dei Monti Liguri.

I partecipanti si ritroveranno alle 8 in piazza Valerga. Da lì si dirigeranno in auto verso Celle Ligure. Una volta usciti dall’autostrada, la comitiva si dirigerà prima verso Varazze e poi verso Alpicella. Da qui si imboccherà una piccola strada che condurrà al Monte Beigua e a Prariondo, dove verranno lasciate le auto e inizierà la vera e propria gita.

Da Prariondo si imbocca una carrareccia che attraversa un altopiano ed aggira dapprima la Cima Frattin (che offre ampie vedute sulla costa e sul mare) e poi il Bric Resonau. Di qui un facile sentiero si inoltra lungo saliscendi erbosi sui quali affiorano numerosi roccioni e perviene al Riparo Cima del Pozzo, piccola costruzione addossata ad un masso ed aperta a tutti.
Si continua scavalcando dolci colli prativi fino a raggiungere la cima di Pian di Lerca, su cui si eleva la robusta struttura del rifugio Argentea, gestito dal Cai di Arenzano, con una magnifica vista sul mare tra Genova e Savona. Nell’ampia area ad esso adiacente è presente una zona attrezzata per la sosta ed il pranzo. Dal rifugio è possibile salire sulla vicina cima Argentea con un breve itinerario andata e ritorno che presenta comunque alcuni tratti ripidi e rocciosi.

Il ritorno è previsto ripercorrendo lo stesso itinerario dell’andata. I più volenterosi potranno percorrere una variante più impegnativa che passa più bassa, raggiunge il piccolo rifugio di Padre Rino e risale verso la zona del Bric Resonau. La gita avrà una durata di 4 ore e mezzo e seguirà un itinerario ad anello con un dislivello di 400 metri
circa. L’escursione è stata proposta da Franco Calderone (in arte Caldez) coadiuvato da Mario Chiappero, Beppe Peretti e Gianni Simonato.
Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (tel. 019.67.23.66, cell. 3497854220).