Euroflora 2018: per ANCI Liguria una grande aiuola a mezzaluna vivace e colorata

Un mosaico di 3.500 piantine da fiori e officinali andrà a comporre la sagoma della regione Liguria: così si presenterà l’aiuola di ANCI Liguria a Euroflora 2018, la manifestazione florovivaistica internazionale in programma dal 21 aprile al 6 maggio ai Parchi di Nervi.

Su un’area di circa 300 mq, nel settore D56, sotto l’albero monumentale Camphora glandulifera nei pressi di Villa Grimaldi, ANCI rappresenterà i 234 Comuni della regione con uno spirito variopinto ed estremamente diversificato, proprio come sono i territori della fertile mezzaluna frastagliata: centinaia di specie floreali diverse, decine di colori sorprendenti e profumi inebrianti.

Arbusti tipici della macchia mediterranea, piante aromatiche e officinali, arbusti ornamentali e alcune varietà liguri di piante da frutto (vite, olivo) andranno a formare la catena montuosa delle Alpi e degli Appennini.

Piantine fiorite, aromatiche e officinali coloreranno le 4 province liguri con 4 sfumature differenti in fioriture e fogliame: per Imperia, si andrà dal giallo crema della violacciocca all’oro intenso dell’alisso, dall’arancio tenue dei garofani a quello vivo della calendula. E non potrà mancare il simbolo dell’Imperiese: la lavanda.

La provincia di Savona sarà rosa e celeste: si passerà dal rosa antico della saponaria a quello vivo dei tappeti di phlox al tenue garofano. Protagonista d’eccezione, il celeste del vilucchio di Capo Noli e della campanula.

Azzurro e lilla a Genova con la violacciocca, le lantane bianche e lilla e l’agatea celeste. Ma la parte del leone la faranno le dimorfoteche bianche e rosa, protagoniste anche a La Spezia nelle tonalità violetta e viola intenso.

La provincia di La Spezia si comporrà tra il viola della lavanda nana e delle dimorfoteche al rosso di garofani e salvie ornamentali.

Una distesa di centinaia di piantine blu elettrico di lithodora riempiranno il mar Ligure, e spruzzi di nevina bianca s’infrangeranno sulla lunga costa.

Ci vorranno circa 600 piantine di gazania arancio vivo per comporre la dicitura “ANCI Liguria”.

Un allestimento spontaneo e identitario. Spontaneo, perché composto per lo più da piante di fioritura primaverile, e identitario perché rappresentativo del mondo florovivaistico ligure: le piante, infatti, sono tutte liguri al 100%, coltivate nei distretti produttivi del Ponente, simbolo di quelle eccellenze del territorio esportate in tutto il mondo.

Insieme ad ANCI, parteciperanno singolarmente anche i Comuni di Andora, Avegno, Camogli, Chiavari, Cogoleto, Genova, Sanremo, Unione dei Comuni “Le Valli dell’Entella” (Borzonasca, Mezzanego e Ne), Val Trebbia, Zoagli.