Andora, teatro a cielo aperto: spettacolo itinerante della Passione di Cristo

Andora. Venerdì 7 aprile, torna la terza edizione dello spettacolo itinerante, “La Passione di Cristo” che dalle ore 21, trasformerà la collina di Castello di Andora in un teatro a cielo aperto. La rappresentazione, organizzata dalla Proloco di Andora, vedrà il pubblico e gli attori muoversi dalle navate della Chiesa dei SS. Giacomo e Filippo al sagrato, fino a raggiungere le mura del Paraxo, l’antico castello di Andora, monumento simbolo della località ligure.

Le scene delle ultime ore della vita di Cristo, sono interpretate dalla Compagnia teatrale amatoriale formata dai volontari della Pro Loco di Andora, che hanno curato anche le scene e i costumi. Si tratta di ben 70 persone, fra attori e figuranti, tutti facenti parte dell’associazione andorese. Una compagine con riconferme, nuovi volti e personaggi, diretti saggiamente dalle registe Gabriella e Margherita. Lo spettacolo, nasce dopo due mesi di prove intense, mirate a creare un evento teatrale che offra coinvolgimento e forti emozioni al pubblico, sempre numeroso fin dalla prima edizione.

“Si è voluto perfezionare ulteriormente la messa in scena itinerante per rendere più fluido il dialogo fra il pubblico e gli attori, favorire i movimenti lungo la chiesa e nel borgo. Il tutto utilizzando lo scenario naturale e suggestivo della Borgata di Castello che ben si presta a rappresentate le stazioni della Passione. – spiega Anna Bianco, Presidente della Pro Loco di Andora – È un evento importante, frutto della passione degli associati andoresi e di alcuni amici che ci hanno aiutato. Colgo l’occasione per ringraziare il gruppo del “Teatro del mutuo soccorso” di Imperia, scuola di teatro che, come lo scorso anno, hanno accettato il nostro invito a partecipare attivamente alla rappresentazione. Molti i giovani e i ragazzi che, affiancati da attori di esperienza, hanno messo da parte la timidezza, affrontando i propri ruoli con serietà e capacità.L’obiettivo è quello di offrire uno spettacolo di qualità, ma anche valorizzare e far conoscere uno dei luoghi più belli di Andora”.

Lo spettacolo prevede un ingresso ad offerta minima. A disposizione un ampio parcheggio a ridosso della collina.