Una Scuola atipica di teatro al Don Bosco di Savona; pronta la diciassettesima Rassegna

di Laura Sergi – Ma perché non dare l’avvio a una scuola di teatro amatoriale?, deve aver pensato don Giovanni Margara, direttore artistico dei Calendari al Don Bosco di Savona (via Piave 13), anche attore, regista, nonché autore di testi.

RobertoMichels

Ed ecco che da quest’idea vede la luce la ‘Scuola Atipica di Teatro’, un ciclo di lezioni che si terranno nel grande salone di via Piave, per dar modo a tutti coloro che si vogliono cimentare sul palcoscenico di mettersi alla prova. D’altronde, gli spettatori affezionati degli ex Salesiani non conoscono solo l’estro di don Margara che esplode nelle commedie ideate per tutta la famiglia, ma anche la sua sensibilità nel creare momenti dove sotto i riflettori ci sono i bambini, e negli intrattenimenti vari: conferenze, talk show, concerti, rappresentazioni sacre… Senza dimenticare che, sul palco del Don Bosco, nel corso degli anni, si sono avvicendati anche cantanti professionisti, musicisti e attori famosi.

In particolare, questo è un progetto che si è sviluppato pensando alle giovani generazioni, dai 15 ai 25 anni, e offrendo una possibilità di vivere il teatro in maniera ‘atipica’, cioè collegando tecniche teatrali ai contenuti culturali che nel cristianesimo trovano la loro radice più profonda… Il modello, d’altronde, ce lo offre proprio il santo al quale è intitolato il teatro, che da questo universo attingeva per educare chi si affacciava a diventare una persona adulta.
Quindi, don Margara sarà il primo dei ‘suggeritori’ (così al Don Bosco verranno chiamati i docenti), al suo fianco: Lorenzo Morena, Guido Chiappelli e Alfredo Valle.

Morena, presidente della compagnia di casa ‘La Torretta’ di Savona, è considerato il capocomico. Anch’egli regista oltre che attore e autore, vanta 36 anni di attività nel mondo amatoriale. Una personalità poliedrica nei tanti ruoli in cui ha primeggiato, con particolare inclinazione verso il dialettale e i testi di Gilberto Govi.
Chiappelli è un attore eccellente della ‘Torretta’, che ha collaborato anche attivamente con altre compagnie teatrali. È tra coloro che ha saputo portare la compagnia, con Morena e un gruppo di amici, ad imporsi nel campo dell’amatoriale non soltanto nella nostra zona.
Valle è invece attore della compagnia ‘Gruppo teatrale don Bosco’ di Varazze, e dirige una nuova formazione giovanile che, proprio agli ex Salesiani di Savona, abbiamo avuto modo di apprezzare: ‘A piedi nudi sul palco’. Anch’egli ha alle spalle una lunga esperienza sul palcoscenico, corredata dalla partecipazione a scuole di teatro, che ha avuto modo di maturare all’interno dell’oratorio salesiano di Varazze: ecco quindi il fil rouge che lega il teatro del don Bosco di Varazze con la Torretta di Savona!

La scuola sarà completamente gratuita, e per il primo anno si distribuirà in sei lezioni il venerdì sera (dalle ore 20.30 alle 22.30, con inizio il 7 ottobre, proseguendo con il 14 e il 28 ottobre, infine l’11, il 18 e il 25 novembre). Saranno affrontati sia insegnamenti teorici che pratici, e si potrà partecipare, alla fine del corso, anche all’allestimento di un piccolo spettacolo.

Ma già il 1° ottobre partirà la diciassettesima Rassegna 2016-2017: ad inaugurare la Stagione, la dialettale ‘Colpi di timone’ e la compagnia ‘A Campanassa’ di Savona. Come ben sappiamo, il sabato la pièce inizia alle ore 21, domenica 2 sarà invece replicata alle ore 16. Sul palco del Don Bosco di Savona si susseguiranno altre undici compagnie, per un totale di 13 spettacoli, perché ‘La Torretta’ di Savona sarà presente sia a novembre che a gennaio (a novembre con: ‘Vegia Savon-na’, due atti di Morena per un tuffo nel mondo di tanti anni fa; a gennaio con: ‘Potenza dell’abito’ di don Margara). Merita anche citare che il ‘Gruppo don Bosco di Varazze’ calcherà le scene a febbraio, con un testo di Eugenio Rusca: ‘O pezu dovia ancun vegni’, e che il sipario calerà il 23 aprile dell’anno prossimo.
Quindi tanti bei appuntamenti, in vernacolo e in lingua, assolutamente da gustare!

(*nella foto: ‘La Torretta’ in ‘Sutta a chi tucca!’ del calendario dello scorso anno: da sinistra, Lorena Cavallero, Adriano Bislenghi e Mimmo Basuino).

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE di OGGI