Pontinvrea, gli ex Baraccamenti del Giovo e Forte Scarato passano al comune

Pontinvrea

Due immobili di pregio storico e artistico, gli ex Baraccamenti del Giovo e l’Ex Forte Scarato nel comune Pontinvrea in provincia di Savona, passano definitivamente dallo Stato all’amministrazione comunale con un progetto di recupero a fini culturali, didattici e turistici per lo sviluppo del territorio locale. Lo sancisce l’atto di trasferimento e l’accordo firmato ieri dal Sindaco di Pontinvrea Matteo Camiciottoli, dal Segretario Regionale MiBACT Elisabetta Piccioni e dal Direttore Liguria dell’Agenzia del Demanio Ernesto Alemanno, secondo quanto previsto dalfederalismo demaniale culturale.

Gli Ex Baraccamenti del Giovo e l’Ex Forte Scarato saranno così inseriti in un percorso di valorizzazione che ne garantirà la massima fruibilità, diventando luoghi di attrattività dove poter usufruire di eventi culturali, didattici e per la degustazione dei prodotti enogastronomici del territorio. Saranno, infatti, realizzati un punto ristoro sul tracciato dell’Alta via dei Monti liguri, un punto tappa per le escursioni a cavallo lungo i numerosi percorsi naturalistici situati nei Comuni di Pontivrea, Stella e Sassello, una struttura fruibile per scopi culturali, didattici e turistici e la nuova caserma per la locale stazione dei Carabinieri. Saranno, infine, avviati i lavori di restaurato dell’Ex Forte Scarato che ritornerà ad essere finalmente fruibile da parte della cittadinanza.

Ultima revisione articolo: