Amministrative, Ambiente e sviluppo a Savona: inconciliabili o imprescindibili?

Incontro SV

Savona. “Ambiente e sviluppo a Savona sono inconciliabili o imprescindibili?”: sabato 7 maggio ore 17,30 in Sala Rossa del Comune si terrà un incontro, al quale sono stati invitati i sette candidati Sindaci di Savona, che affronterà i principali temi ambientali di Savona: carbone, bitume, fumi delle navi, interrogandosi sui danni alla salute, responsabilità del passato e soluzioni per il futuro.

Gli interventi in programma sono: “Gli effetti sulla salute dell’aria che respiriamo” (Dr. Giorgio Menardo – medico chirurgo); “Guardiamoci intorno: soluzioni adottate da altri paesi per mitigare l’inquinamento dell’aria prodotto dalle navi” (Dr. Angelo Zoia – medico chirurgo); “Aggiornamenti in tema di bitume” (Dr. Angelo Zoia – medico chirurgo); “Mai più carbone a Savona” (Giovanni Durante – Portavoce della Rete fermiamo il carbone); “Profondo Nero. Il viaggio del carbone dalla Colombia all’Italia” (con la colombiana Maira Mendez Barboza e l’attivista Antonio Tricarico).

Un mese prima delle elezioni, spiegano gli organizzatori dell’incontro, «viene proposto un incontro per fare il punto sui principali temi ambientali di Savona: carbone, bitume, fumi delle navi. Dopo una analisi dei principali effetti degli inquinanti sulla salute delle persone, verrà analizzata la situazione del porto di Savona, con la combustione delle navi in porto e con la futura costruzione del deposito di bitume. Verrà inoltre affrontata la questione della centrale di Vado Ligure, ora sotto sequestro giudiziario per i danni sanitari e ambientali derivanti dalla combustione di 5.000 tonnellate di carbone al giorno, con un bacino di popolazione esposta di almeno 75.000 persone. Un danno non scongiurato, dato che da diverse parti (nonostante l’inchiesta della Magistratura) si tenta di sostenere la riapertura dei gruppi a carbone o l’ipotesi di incenerimento di rifiuti».