Amministrative, incontri tra la lista Spotorno Che Vorrei e le associazioni Ginnastica Libera e Pro Loco

Spotorno che vorrei

Spotorno. Spazi più ampi e idonei e una maggiore attenzione da parte della nuova Amministrazione Comunale. Nonostante le associazioni incontrate nei giorni scorsi dalla lista Spotorno Che Vorrei – la Ginnastica Libera e la Pro Loco – siano molto diverse tra loro, le richieste arrivate al gruppo di persone che si propone di amministrare la città guidato dal candidato Sindaco Francesco Bonasera sono molto simili.

“L’attuale palestra viene utilizzata a turno dalle diverse associazioni sportive e risulta insufficiente per le sovrapposizioni di orario – evidenziano dal gruppo Spotorno Che Vorrei – La nostra proposta punta ad individuare altri spazi che siano economicamente sostenibili nella gestione”. “Queste giovani ginnaste – aggiunge il candidato Sindaco Francesco Bonasera – hanno ricevuto importanti riconoscimenti a livello regionale e nazionale e il loro impegno, così come quello dei loro allenatori, va adeguatamente valorizzato. Inoltre, l’organizzazione di eventi sportivi può essere un’occasione di promozione turistica, per l’arrivo di un gran numero di atleti accompagnati dalle famiglie in concomitanza di gare e stage preparatori di allenamento”.

Una sede più consona rispetto a quella attuale – ovvero una stanza che oggi viene condivisa con altre associazioni – è l’esigenza palesata durante l’incontro con il direttivo della Pro Loco, un’esigenza già fatta presente alla passata amministrazione ma mai presa in considerazione. Sottolinea in proposito la lista Spotorno Che Vorrei: “Dopo la modifica sulla disciplina dell’accoglienza e della promozione turistica, tutta l’attività svolta in passato da quella che era l’azienda di soggiorno è di fatto passata in carico alla Pro Loco, la quale necessita quindi di una sede adeguata, oltre che di tutto il supporto dell’Amministrazione Comunale per promuovere la sua attività e l’intera cittadina”. “Oltre che un incontro programmatico quello con la Pro Loco è stato per me un momento molto toccante, dato che fu mio padre Giovanni a fondarla ed è a lui che è intitolata” dichiara Francesco Bonasera.