Kalenda Maya: a Finale la prima edizione del festival internazionale di lingue e culture romanze

kalenda maya

Finale Ligure. La cultura abbraccia il territorio a Finalborgo dove nel primo weekend di Maggio avrà luogo un importante momento culturale con tutte le carte in regola per superare egregiamente questa edizione “pilota” ed insediarsi come appuntamento fisso annuale.
Una sinergia tra Finalborgo.it, Quattro Borghi, Borghi di Riviera, con la direzione orchestrale di Lorenzo Carlini dell’Hotel Florenz e il patrocinio del comune di Finale Ligure hanno reso possibile questo evento culturale.

L’edizione 2016 sarà l’anno zero di questo progetto che intende proporre un insieme di eventi di natura informativa e divulgativa dedicati alle lingue romanze, affiancati da attività collaterali aventi come denominatore comune il tema della lingua intesa proprio come elemento di unità all’interno del mondo romanzo, in Europa, come nelle proiezione extraeuropee, con un’attenzione particolare alla Corsica in questa edizione.

Sabato 7 Maggio sarà la giornata con maggior attenzione all’aspetto formativo e seminariale dell’evento con una sessione mattutina dedicata a “lingue e culture in contatto. Questioni generali” con interventi di personaggi di riferimento nel mondo degli studi romanzi come Giorgio Marrapodi e Max Pfister dell’Accademia di letteratura e scienze di Magonza, Wolfgang Schweickard dell’Università di Saarland e Elda Morlicchio dell’Università di Napoli; a seguire la sessione pomeridiana dedicata al tema di questa prima edizione: “Liguria e Corsica”, con gli interventi di Ghjacumina Tognotti e Francescu Luneschi dell’Università della Corsica e Fiorenzo Toso dell’Università di Sassari.

Un ampio ventaglio di eventi regalerà agli interessati una visione a tutto tondo sull’argomento con una messa cantata in lingua corsa, canti liguri e corsi, danze liguri e delle quattro province.

Nell’Antico Palazzo del Tribunale di Finalborgo verrà proiettato il documentario “Un’atra Zenoa ghe fan” con la relativa mostra, curate da Fiorenzo Toso.

Viene, così, creato un ambiente in cui si favorisce l’incontro tra le lingue come incontro tra i saperi, le culture e le relazioni tra le genti, attraverso uno spaccato di una cultura così appassionante, così vicina e legata alla nostra, in una cornice suggestiva come solo Finalborgo sa essere.