“La Liguria nel Regno di Sardegna (1815-2015)”: conferenza a Palazzo Beato Jacopo

Nel bicentenario della fine della Repubblica di Genova, sabato 21 novembre 2015, ore 16,30 presso Palazzo Beato Jacopo Il Centro studi J. da Varagine presenta Conferenza del prof. Giovanni Assereto (Università di Genova) “La Liguria nel Regno di Sardegna (1815-2015)”.
È questo il secondo appuntamento che il Centro Studi dedica al ricordo del bicentenario della fine della Repubblica di Genova per la sua annessione al Regno di Sardegna, governato dalla dinastia Savoia, annessione decisa nel Congresso di Vienna, al tavolo di pace che concluse la grande epopea napoleonica.

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

Anche la conferenza del prof. Giovanni Assereto, come quella tenuta dal prof. Paolo Calcagno il 7 novembre, rientra nel titolo generale che è stato dato alle iniziative “I Savoia e Genova fra Antico regime e Restaurazione” e anch’essa tratta dei complessi rapporti tra i due stati alla luce della volontà di entrambi di mantenere, la Repubblica genovese, o di ampliare, il Regno sabaudo, il proprio potere politico e quindi economico.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

La speranza di entrambi era comunque di ritornare al passato regime, sconvolto dalla rivoluzione francese e dalla successiva egemonia napoleonica, per proseguire il potere del nobilato dei secoli precedenti mentre la loro funzione secondo le forze vincitrici a Waterloo (Austria, Gran Bretagna, Russia e Prussia) doveva ora essere quella di stati cuscinetto a difesa di un temuto possibile ritorno dello spirito rivoluzionario.

Il prof. Assereto, ordinario di Storia moderna presso l’Università di Genova in cui è già stato coordinatore del dottorato di Storia, illustrerà i come i rapporti tra due stati indipendenti e di diversi percorsi storici, costretti ad una fusione forzata abbiano poi finito per distendersi in funzione di comuni interessi anche se per i Savoia erano questi i prodromi del loro futuro di sovrani d’Italia e per i Genovesi la fine della propria autonomia e l’inizio di un ruolo di sudditi per secoli mai ricoperto.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: