Ripristino funzionalità del reparto di Pediatria del S. Corona: approvata mozione in Consiglio regionale

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione Santa Coronapresentata martedì da Andrea Melis, e sottoscritta dagli altri componenti del Movimento5Stelle Alice Salvatore, Francesco Battistini, Marco De Ferrari, Gabriele Pisani, Fabio Tosi che riguarda il reparto di pediatria dell’ospedale Santa Corona. Nel documento si ricorda che dal 31 ottobre 2012 è stato attivato un progetto di accorpamento delle degenze di pediatria presso l’ospedale di Savona, che prevede la soppressione di 8 posti letto ordinari ed uno di Day Hospital nell’ospedale Santa Corona e l’attivazione di 4 posti ordinari e1 di D. H. presso l’ospedale di Savona.

Nel documento vengono criticate anche le scelte assunte dalla Asl2 che nel 27 marzo 2014 ha previsto per il Santa Corona 4 posti letto per la sola patologia neonatale (l’ospedale di Savona, oltre ad avere il reparto di patologia neonatale, detiene anche quello di Pediatria e Neonatologia per complessivi 21 posti letto) mentre il Pronto Soccorso pediatrico del Santa Corona è localizzato sullo stesso piano del reparto di patologia neonatale mentre, fino al 2012, era in apposita struttura dedicata e adiacente al Pronto Soccorso Generale. I consiglieri, ricordando la petizione dei comitati “Cittadini Attivi Loanesi” e “Tuteliamo Borghetto”, dall’associazione “Vivi Borghetto” sottoscritta da circa 7.722 residenti a Loano, hanno chiesto alla giunta di “garantire ai cittadini un servizio sanitario adeguato agli standard che l’ospedale Santa Corona DEA II livello deve possedere, con particolare riferimento al reparto di Pediatria, ripristinandone la funzionalità ed un numero consono di posti letto”.

Luigi de Vincenzi (Pd) ha condiviso le preoccupazioni espresse da Melis: «Conosco bene questo argomento che ho affrontato in qualità di sindaco di Pietra Ligure e la mozione è assolutamente condivisibile perché mette al centro dell’attenzione alcune situazioni che si sono verificate e che portano al depauperamento di alcuni servizi dell’ospedale che, al contrario, ne devono essere la caratteristica».

Angelo Vaccarezza (FI) ha annunciato il voto favorevole ribadendo che il pronto soccorso del Santa Corona è l’unico Dea di secondo livello nel Ponente ligure e che svolge un ruolo strategico: «Siccome non possiamo togliere al ponente ligure un dea di 2 livello, non dobbiamo ridurre servizi come pediatria, che sono indispensabili per mantenere la qualità dell’emergenza».

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha dichiarato di condividere la mozione e ha ricordato che fra i capisaldi della sua amministrazione c’è assistenza sanitaria dei minori valorizzando le eccellenze liguri come il Gaslini. «Certamente la riorganizzazione passata dei territori – ha aggiunto – non è andata incontro alle esigenze dei cittadini di quell’area e anch’io mi ero attivata a suo tempo per approfondire la situazione del Santa Corona». L’assessore ha garantito il proprio impegno sull’argomento e ha auspicato il consenso unanime sulla mozione.

Alice Salvatore (Mov.5Stelle) ha ribadito il parere favorevole del gruppo alla mozione.

Fuori dall’Assemblea, grande soddisfazione per l’approvazione della mozione è stata espressa anche dal vicecoordinatore regionale di Forza Italia Marco Melgrati: «Sono felice che questa mozione sia stata approvata. Un po’ dispiace che siano stati i consiglieri del movimento 5 stelle e non qualche esponente del territorio, di centro destra o anche di centro sinistra, a promuovere questa mozione, ma il fine giustifica i mezzi, e ringrazio i Consiglieri del Movimento 5 Stelle. Quando si opera per il bene del territorio il colore politico non conta… contano solo le esigenze, i bisogni e le necessità della “Gente”. Avevo cominciato io questa battaglia nel febbraio 2015 con una interrogazione urgente in Consiglio Regionale, e avevo subito dato inizio ad una raccolta di firme, continuata con i banchetti in tutta la campagna elettorale, subito affiancato e “superato” nel numero delle firme dai vari comitati territoriali, tra cui il Comitato Cittadino “Tuteliamo Borghetto”, l’associazione “Vivi Borghetto” e il Gruppo “Cittadini Attivi loanesi” e il Club Forza Silvio – Forza Italia di Leca d’Albenga con il Suo Presidente Anna Borrello, il club Forza Silvio – Forza Italia di Pietra Ligure con il Presidente Matteo Canciani e i vari militanti. Non c’è stata una volta, nelle piazze, nei mercati, che accanto alla promozione personale mia non ci sia stato il banchetto per la raccolta delle firme per la riapertura di pediatria a Santa Corona. Ho personalmente raccolto più di 1.000 firme, che si aggiungono alle più di 10.000 raccolte dai vari comitati, e avevo partecipato e promosso la marcia su Santa Corona, peraltro disertata da Sindaci e politici del comprensorio… eravamo pochi, ma abbiamo fatto molto rumore!».