Savona: una nuova iniziativa di sostegno al reddito a supporto delle famiglie disagiate

Savona. La Fondazione De Mari – in collaborazione con la euro generica 00Conferenza dei Sindaci dei Distretti Sociosanitari dell’area territoriale savonese, degli ambiti territoriali sociali, della Fondazione Comunità Servizi Caritas di Savona – promuove una nuova iniziativa di sostegno al reddito a supporto delle famiglie del territorio della provincia di Savona particolarmente colpite dagli effetti della crisi economica.

Sul sito internet istituzionale www.comune.savona.it (homepage) è possibile scaricare l’avviso pubblico con le linee guida per l’accesso al contributo e il modulo di domanda. Le domande potranno essere presentate sull’apposita modulistica a partire dal 15/09/2015 sino ad esaurimento delle risorse, previo appuntamento.

L’appuntamento può essere richiesto da oggi, martedì 1 settembre 2015 ai recapiti indicati. Come indicato nella delibera n.171 dello scorso 6 agosto, l’avviso pubblico fa seguito all’istituzione del Fondo di Solidarietà promosso dalla Fondazione A. De Mari, cui il Distretto Sociale n.7 Savonese ha aderito, mirato a destinare un ammontare di risorse disponibili pari ad euro complessivi 150.000,00 a famiglie del territorio della provincia di Savona che versano in situazioni di disagio o di emergenza temporanea, con conseguenze sulle azioni e gli impegni della vita quotidiana, con una accentuazione della sensazione di insicurezza e vulnerabilità.

In particolare, si tratta di risorse finanziarie in forma di sostegno al reddito, mirate a contribuire a spese di varie natura finalizzate al mantenimento di condizioni di base, ad esempio la casa, o, più in generale, a consentire il ripristino delle condizioni di stabilità dei nuclei familiari.

Avvalendosi della collaborazione della Conferenza dei Sindaci e dei Distretti Sociali del territorio savonese e degli altri soggetti coinvolti, la Fondazione De Mari eroga direttamente, una tantum e a fondo perduto, queste risorse, ai nuclei familiari che ne faranno richiesta e che risulteranno possedere i requisiti richiesti