Alluvione novembre 2014: approvato il decreto per i risarcimenti

Le abbondanti piogge che lo scorso novembre si sono abbattute sui 8 Alluvione Albenga e sopralluogo Paita 12-11-2014territori di Albenga e Ceriale sono state riconosciute di carattere alluvionale, con un decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 21 agosto 2015.

Pertanto, le aziende agricole che hanno registrato un danno pari al 30 per cento della produzione lorda vendibile di tutto l’anno, potranno beneficiare della legge nazionale sulle calamità (Decreto Legislativo n. 102/2004).

Il provvedimento permette l’applicazione del contributo in conto capitale (fondo perso) fino all’80 per cento dei danni subiti alle produzioni agricole e l’esonero parziale dei contributi previdenziali propri e dei lavoratori dipendenti.

Non tutte le aziende dei due comuni, però, potranno usufruire delle misure di intervento previste dalla legge nazionale sulle calamità. Il provvedimento infatti è stato riconosciuto solo per le attività agricole censite nei fogli catastali 7-8-12-13-14-15-17 e 18 di Albenga, nel foglio catastale 4-6-7-8-9-10 di Campochiesa d’Albenga o nel foglio catastale 11 del comune di Ceriale.

Le domande per ottenere le agevolazioni dovranno essere presentate al Servizio Coordinamento Funzioni Ispettive in Agricoltura – Ispettorato Agricolo di Savona, entro e non oltre il prossimo 5 ottobre.

“Dopo una lunga attesa finalmente gli agricoltori maggiormente colpiti dal maltempo potranno essere risarciti degli ingenti danni subiti – dichiara il presidente provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori di Savona Mirco Mastroianni -. Nonostante la copertura finanziaria sia ancora incerta, questo decreto ministeriale era il tassello mancante per ottenere risposte concrete alle nostre continue richieste. Non bisogna dimenticare, inoltre, che l’erogazione degli aiuti è ancora subordinata all’approvazione definitiva della Comunità Europea, oltre che alla dotazione finanziaria”.

Vista la scadenza ormai prossima delle domande, i responsabili dell’ufficio tecnico della CIA di Albenga, aperto tutte le mattine (escluso il sabato), rimangono a disposizione degli agricoltori interessati dal provvedimento per fornire ulteriori chiarimenti e per predisporre le domande di contributo entro e non oltre il 30 settembre.