Albenga: contrasto ad abusivismo e contraffazione e un Progetto Sicurezza

Albenga. I fenomeni di abusivismo nel periodo estivo aumentano in comune_albenga_2_2010_DWN_1riviera e anche ad Albenga si intensificano i controlli: “Per contrastare il commercio ambulante abusivo sono scattati maggiori controlli e misure di prevenzione – spiega l’assessore alle Attività produttive Alessandro Andreis – e già da alcuni mesi stiamo lavorando, in ottima sintonia con il Comandante Soru e un delegato della Polizia Municipale. Abbiamo inserito in pattuglia servizi tematici, potenziando i controlli sull’abusivismo commerciale e su altri piccoli, ma sentiti obbiettivi; Albenga è una città vitale ed attiva tutto l’anno e questi fenomeni vanno monitorati sempre e ancor più in Estate”.

“La collaborazione con la Polizia Municipale di Loano e i controlli con personale in borghese sono già risultati particolarmente efficaci e nel mese di Agosto saranno intensificati. Il contrasto al fenomeno e i controlli sul commercio ambulante abusivo, con i conseguenti sequestri di merce hanno prodotto dei buoni risultati. Dall’inizio dell’anno sono stati elevati 27 verbali di accertamento di infrazione alla normativa commerciale; sono stati redatti 8 denunce all’Autorità Giudiziaria per i reati di commercio di merce contraffatta, mentre sono stati effettuati 21 sequestri di cui 14 amministrativi e 7 penali con il sequestro di centinaia di generi di abbigliamento con marchi contraffatto. Inoltre sono già stati effettuati controlli congiunti con il personale della P.M. di Loano sia ad Albenga che a Loano; controlli congiunti con personale “associato” che continueranno anche nelle prossime settimane”.

L’amministrazione Cangiano da tempo lavora ad un Progetto pilota sulla sicurezza, informa la capogruppo Pd in consiglio comunale Emanuela Guerra: “Insieme al Dirigente della Polizia  Municipale ci stiamo adoperando per realizzare un progetto che unisca sicurezza,  legalità, ordine pubblico e integrazione. Avevamo già presentato un progetto alla regione Liguria che lo aveva apprezzato riscontrando un plauso positivo. Ora ci aspettiamo che anche la nuova giunta regionale, sensibile a questi temi e presti una collaborazione fattiva per renderlo operativo. Dal canto suo anche il Comune farà la sua parte,cercando di unire soluzione economica ed efficacia.”