Ortofrutticola di Albenga, Bilancio 2014: il risultato migliora del 30 per cento

Ieri sera, venerdì 22 maggio, l’assemblea dei soci della Cooperativa Assemblea OrtofrutticolaL’Ortofrutticola di Albenga ha approvato il bilancio 2014, con un risultato finale migliorato del 30 per cento rispetto all’anno precedente.

Con una gestione ordinaria della cooperativa decisamente migliorata ed un puntiglioso lavoro svolto giorno per giorno in cui sono state analizzate le singole voci, senza tralasciare quelle che apparentemente potevano sembrare poco rilevanti sul bilancio annuale, i dirigenti dell’Ortofrutticola sono riusciti ad ottenere un’ottimizzazione di circa 200 mila euro rispetto al 2013.

Nonostante un’annata estremamente negativa per l’intero settore floricolo, nel conto economico 2014 della Cooperativa, grazie ad un incremento dei ricavi provenienti dalle vendite, delle prestazioni e di altri servizi, è stato registrato un aumento del valore della produzione di oltre il 3 per cento, con il superamento di 450 mila euro.

Ma non solo. In questa fase di ripresa, un’attenta e costante attenzione alle voci di costo ha consentito, tra le altre cose, di ridurre l’incidenza del personale di oltre 2 per cento, con l’aumento di soli 15 mila euro rispetto all’anno precedente. Decisamente in discesa anche gli oneri finanziari netti con una riduzione di oltre il 15 per cento (pari a 45 mila euro) e l’indebitamento (comprensivo del debito per imposte) ridotto anch’esso del 15 per cento (con un miglioramento che supera 1 milione e 600 mila euro).

Per il 2014 nei conti economici e patrimoniali della Cooperativa, gli ammortamenti (tutti calcolati con aliquote massime) ammontano a 738 mila euro, il patrimonio netto complessivo è di circa 9 milioni di euro, mentre i beni della cooperativa iscritti a bilancio (al netto degli ammortamenti) hanno raggiunto i 14 milioni 842 mila euro.

Il bilancio della cooperativa è stato chiuso con una perdita di 463 mila 046 euro, contro i 657 mila 667 euro dell’anno precedente e dei 697 mila 180 euro del 2012, a dimostrazione del fatto che il lavoro degli ultimi anni della dirigenza si stia rivelando vincente.

“Non nego la mia soddisfazione – afferma il presidente Fabrizio Di Sibio -. Nonostante un 2014 a dir poco pessimo, grazie ad un’attenta gestione siamo riusciti non solo a contenere i danni, ma anche a migliorare il risultato di bilancio. Questo conferma che le scelte fatte dal consiglio di amministrazione che rappresento si stanno dimostrando giuste e che la cooperativa funziona. La nuova strategia di gestione viene confermata anche dall’andamento dei primi quattro mesi del 2015 che vede uno sviluppo del fatturato superiore al 20%. Certo resta ancora molto da migliorare ma la strada è tracciata”, conclude Di Sibio.